Ossa più sane con una dieta ipocalorica ricca di latticini e un po’ di movimento

da , il

    Dieta latticini ossa

    La salute delle nostre ossa va preservata innanzi tutto attraverso un’alimentazione corretta, e in secondo luogo con un po’ di movimento. Secondo quanto sostenuto dai ricercatori del Dipartimento di Kinesiology della McMaster University (Canada), in uno studio coordinato da Andrea Josse, lo scheletro femminile, per mantenersi elastico e evitare infiammazioni, deviazioni e patologie di vario tipo, come l’artrosi, specialmente in giovane età e in presenza di problemi di peso, necessita di una dieta ipocalorica, che quindi permetta al corpo di aumentare la massa magra con una dose cospicua di proteine che provengano, però, soprattutto da latticini.

    Ma l’alimentazione corretta non è sufficiente, se non è associata al fitness, un’attività fisica aerobica da svolgersi quotidianamente, anche se per poco tempo. La sentenza è giunta a seguito di uno studio che ha coinvolto tre diversi gruppi di giovani donne obese o in sovrappeso (ma per il resto in buona salute), e che si è protratto per 16 settimane prevedendo una dieta ipocalorica a base proteica (soprattutto proteine del latte e derivati) e ginnastica aerobica combinata con due cicli di sollevamento pesi.

    “I nostri risultati dimostrano l’importanza della composizione della dieta per mantenere la salute delle ossa ed evitare danni accelerati durante la perdita di peso, grazie all’assunzione di proteine da latticini”, ha spiegato Josse. In buona sostanza, si tratterebbe di una sorta di terapia preventiva, volta a riportare l’organismo, scheletro incluso, in buon equilibrio prima che si possano verificare danni poi difficilmente riparabili. Lo studio canadese è stato pubblicato sulla rivista Clinical Endocrinology and Metabolism.