Oms: la Giornata Internazionale della Donna e la salute

da , il

    oms giornata mondiale donne salute

    La salute delle donne passa attraverso l’adeguato accesso all’istruzione, all’occupazione e ai servizi socio sanitari. E’ questo il succo della dichiarazione ufficiale di Margaret Chan, direttore generale dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) in occasione del 100° anniversario della Giornata Internazionale della Donna. Un momento di emancipazione, di crescita ed impegno socio-culturale che funge da cardine fondamentale nella tutela della salute delle donne stesse. Numerosi sono stati i progressi da questo punto di vista nell’ultimo secolo.

    Pensiamo solo alla possibilità di abortire in sicurezza che si è avuta in seguito alla legalizzazione della pratica (ancora molto contestata), ma anche alla diffusione delle tecnologie come la mammografia per combattere il tumore al seno. “C’è molto da celebrare in questo anniversario, ma ancora abbiamo molte sfide da vincere: i tassi di mortalità materna sono troppo alti ancora, come pure troppo rilevanti le cifre che riguardano i contagi da Hiv tra le giovani donne; il consumo di tabacco tra le donne è in netto aumento; sempre troppo rilevanti le violenze sessuali e di altro tipo; pericolosa la diffusione delle malattie cardiovascolari nel gentil sesso e delle malattie croniche in genere che rappresentano oggi un pesante fardello. Il tema di quest’anno, “La parità di accesso all’istruzione, alla formazione e la scienza e la tecnologia: la chiave per un lavoro dignitoso per le donne”, si concentra su alcune determinanti fondamentali della salute delle donne. I modi diretti e indiretti che la disuguaglianza di genere impedisce alle donne di tutte le età di realizzare il loro diritto umano alla salute richiedono un’azione immediata”. Io condivido. Buona celebrazione donne!