Oligoelementi: quali sono e che proprietà hanno

Ecco alcune informazioni utili sugli oligoelementi, su cosa sono, quali sono a cosa servono e quali proprietà benefiche possono vantare.

da , il

    Oligoelementi, cosa sono, quali sono e che proprietà hanno? Niente di troppo complicato o astruso, anzi. Sono solo una tipologia di sali minerali necessari all’organismo in piccole quantità e, proprio per questo, presenti nel corpo umano a una concentrazione inferiore allo 0,01 per cento del peso corporeo. Piccole, ma preziose quantità, perché l’organismo non può proprio farne a meno. Ma cerchiamo di saperne di più sugli oligoelementi, di conoscerne i principali – in tutto sono 33.

    Il cobalto

    Il cobalto, che regola l’apparato digerente e il sistema arterioso, combatte l’anemia, cioè la carenza di globuli rossi nel sangue ed è contenuto in lievito, fegato di vitello, rognone di bue, uova, carne di pollo, tonno, ostriche, soia, prosciutto.

    Il cromo

    Il cromo, utile per tenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue, combattendo così il diabete, grazie al suo ruolo nel processo di metabolismo degli zuccheri, ed è in grado di abbassare il tasso di colesterolo nel sangue. Si può trovare in: lievito di birra, cereali integrali, sardine, salmone, latte, latticini, legumi freschi con la buccia, tuorlo d’uovo, funghi fegato.

    Il ferro

    Il ferro, oltre a essere un toccasana per il sistema immunitario, è fondamentale per la formazione dell’emoglobina, la molecola che trasporta l’ossigeno alle cellule e i prodotti di scarto ai polmoni (che provvedono a eliminarli). Per questo motivo deve essere presente nell’organismo in quantità maggiori rispetto a gran parte degli altri oligoelementi. Si può trovare in alcuni alimenti come: carne, interiora di animale, tuorlo d’uovo, legumi secchi, verdure a foglia verde, cereali integrali, prezzemolo, frutta secca.

    Il fluoro

    Il fluoro, essenziale per la salute dei denti e per la prevenzione della carie perché rinforza lo smalto e impedisce la formazione della placca batterica, è anche parte integrante della struttura ossea del corpo umano. Tra le fonti di questo oligoelemento ci sono l’acqua, il tè, il pesce azzurro, le patate, le cipolle e la frutta secca.

    Lo iodio

    Utilizzato dalla ghiandola tiroide per produrre gli ormoni tiroidei (tiroxina, tri-iodo-tironina, di-iodio-tirosina), lo iodio svolge un ruolo prezioso nel metabolismo. Si può trovare in merluzzo, aringhe, asparagi, frutti di mare, alghe, funghi, legumi, latte.

    Il manganese

    Un oligoelemento che svolge un ruolo cruciale per la crescita e il funzionamento del sistema nervoso, il manganese è coinvolto attivamente anche nella produzione delle ossa e delle cartilagini. Inoltre aiuta l’organismo a tenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue, e quindi può essere d’aiuto per prevenire il diabete. Ne sono ricchi alcuni alimenti, come: verdure con le foglie, legumi, castagne, noci, mandorle, cereali integrali, tè, germe di grano, tuorlo d’uovo.

    Il selenio

    Il selenio contribuisce a mantenere attivo il sistema immunitario, protegge dalle sostanze tossiche e rallenta i processi di invecchiamento, può essere un valido alleato contro malattie pericolose, come l’artrite o i disturbi cardiocircolatori. Ne sono ricchi il burro, le aringhe, il germe di grano, l’orzo, il riso integrale, le ostriche e il lievito di birra.

    Dolcetto o scherzetto?