Occhiaie: cause e rimedi naturali

da , il

    occhiaie

    Le occhiaie sono un cruccio di molte donne per il loro aspetto antiestetico. A volte si tratta di un fenomeno passeggero, provocato dalla momentanea mancanza di sonno, dal ciclo mestruale in arrivo o da un’effettiva stanchezza generale. Ma non rari i casi in cui le occhiaie perdurano nel tempo. Diventa allora importante scoprirne le cause e trovare i giusti rimedi.

    Le cause delle occhiaie

    Essenzialmente le occhiaie sono provocate da una errata microcircolazione nella zona dell’occhio, dove la pelle è sottile e particolarmente delicata e può capitare che vi sia un ristagno dei fluidi ematici. Questo non provoca solo i cerchi neri, ma anche il gonfiore, le classiche “borse sotto agli occhi” che accompagnano di frequente le occhiaie. Di solito c’è una preponderante predisposizione genetica che può aggravarsi con un cattivo stile di vita o semplicemente con l’età (quando soprattutto la pelle si assottiglia ulteriormente e la circolazione sanguigna comincia ad avere dei problemi). Non va inoltre dimenticato che donne di origine asiatica o africana potrebbero avere un pigmento in eccesso nell’area oculare in questione. Le occhiaie possono anche presentarsi, seppur raramente come conseguenza di problemi di salute seri al fegato, ai reni, alla tiroide o all’apparato cardiocircolatorio. Dunque cosa fare in tutti questi casi?

    Migliorare lo stile di vita per combattere le occhiaie

    Le regole basilari per prevenire le occhiaie sono poche: una corretta alimentazione, ore di sonno adeguate ed una buona idratazione dell’area oculare. Vitamina C e K, Sali minerali possono aiutare sia attraverso l’alimentazione che contenute nei cosmetici. Un massaggio delicato aiuta il microcircolo. Va limitato il fumo di sigarette ed il consumo di alcool che incidono sulla circolazione del sangue in modo negativo.

    I rimedi per le occhiaie

    Quotidianamente è possibile coprire le occhiaie con un correttore, ma se si vuole risolvere definitivamente la questione bisogna rivolgersi ad un dermatologo, o in casi più estremi ad un chirurgo plastico. Tamponi freddi, o creme idratanti alla caffeina potranno essere suggerite, oppure trattamenti più drastici per togliere la pigmentazione della pelle (se quello fosse il problema). Anche l’acido ialuronico sembra avere una discreta efficacia sulle occhiaie, con trattamenti da fare però solo presso uno specialista, si tratta di fillers. Infine se il problema è veramente grande, si accompagna a rughe e “borse” e si vuole risolvere in maniera drastica un chirurgo plastico potrà sottoporvi alla blefaroplastica.

    Occhiaie: i rimedi naturali

    Quando l’inestetismo da combattere, non solo a colpi di correttore, sono le occhiaie, meglio ricorrere ai rimedi della nonna e a quelli naturali.

    Perfette allo scopo le bustine di thè verde: basta inumidirle con un po’ di acqua tiepida, per poi rinfrescarle mettendole per 45 minuti in freezer, e posizionarle sugli occhi per 15-20 minuti. Il doppio effetto, vasocostrittivo e antinfiammatorio, è garantito. Anche le tradizionali fettine di cetriolo gelate, grazie alla refrigerazione in freezer, possono garantire un buon risultato.

    Tra gli alleati naturali offerti dalla fitoterapia, ci sono in particolare la camomilla, la calendula, il rusco e la centella asiatica. Se le prime due sono l’ideale soprattutto grazie alle loro proprietà calmanti, antinfiammatorie e lenitive, le altre due garantiscono un effetto vasoprotettivo e lenitivo. Si possono utilizzare le creme e i preparati topici a base di camomilla, calendula, rusco o centella asiatica già disponibili in commercio, oppure optare per gli impacchi “fai da te”, utilizzando garze imbevute di infuso dell’erba prescelta, raffreddato, da lasciare in posa sugli occhi per 15-20 minuti.