Nuratrim, la pillola naturale per dimagrire, come funziona?

da , il

    pillola dimagrire Nuratrim

    Una nuova pillola dimagrante fa sperare le tante persone che vogliono perdere i chili di troppo con facilità. Si tratta del Nuratrim, un integratore alimentare che comprende ben 4 principi attivi naturali e che promette di far bruciare circa 380 calorie in più al giorno rispetto alla norma. Pensate che in poche ore dall’annuncio della sua commercializzazioni in Inghilterra l’azienda distributrice ha ricevuto più di 50.000 ordinazioni. Di fatto sappiamo che non esistono pillole dimagranti miracolose e che questi integratori sono utili solo se abbinati ad un regime dietetico ipocalorico e ad una minima attività motoria.

    Eppure, complici anche le testimonianze di star del calibro di Mariah Carey, Kim Kardashian e Jennifer Aniston che hanno affermato di avere usato questo rimedio con soddisfazione, il successo delle vendite sembra essere già avviato. Anche grazie al prezzo non eccessivo: circa 35,00 euro per 30 pillole. Ne basta una al giorno da assumere prima della colazione. Ma come funziona (se funziona)? Il Nuratrim contiene glucomannano (di cui abbiamo parlato anche in riferimento ad alcuni effetti benevoli per la salute), estratti di liquirizia e caffé verde, oltre che di peperoncino (capsaicina). Effettivamente sono tutte sostanze in grado di accelerare il metabolismo, donare maggiore energia ed un senso di sazietà durevole nel tempo. Ma effetti collaterali e controindicazioni?

    Gli ingredienti che la compongono e nei dosaggi contenuti non provocano effetti collaterali noti, se si escludono allergie specifiche. Una reazione estemporanea di calore (tipo vampate) può essere data dalla capsaicina. Se ne sconsiglia comunque l’uso a donne in gravidanza, in allattamento o che stanno progettando di avere un bimbo. Inoltre vegani e vegetariani vanno avvisati che il prodotto contiene gelatina. Altri dubbi? Dove trovare il Nuratrim? Solo ed esclusivamente in vendita online dal sito ufficiale. Prestate sempre attenzione e chiedete preventivamente consiglio al vostro medico curante care amiche di Pourfemme.

    Foto: Epsos.de

    Dolcetto o scherzetto?