NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Muffe in casa: i possibili problemi per la salute

Muffe in casa: i possibili problemi per la salute
da in Allergie, Asma, Malattie Respiratorie
Ultimo aggiornamento:
    Muffe in casa: i possibili problemi per la salute

    La muffa in casa: quali sono i possibili problemi per la salute?
    Molte abitazioni presentano questo fastidioso, quanto dannoso, inconveniente. Oltre al danno estetico, infatti, la muffa causa problemi di insalubrità nell’ambiente chiuso che infesta. Le muffe sono dei microrganismi che necessitano di una sola condizione ideale per attecchire e svilupparsi: l’umidità. In un ambiente umido le spore della muffa proliferano, saturando l’aria circostante e impregnando tessuti, cibi, vestiti e tutto ciò che rimane nel loro raggio d’azione. L’esposizione prolungata a questi microrganismi, o alle loro tossine, attacca le vie respiratorie provocando malattie come asma e allergie varie.

    Le muffe sono microrganismi estremamente resistenti che proliferano esclusivamente in ambiente umido. Il loro sviluppo è maggiore negli ambienti chiusi delle abitazioni domestiche poco areate. Nelle case di nuova costruzione questo problema è addirittura accentuato dai moderni sistemi di isolamento termico che consentono una minore dispersione di calore isolando i locali in maniera quasi assoluta. Tuttavia, tali condizioni interne privano gli ambienti del necessario ricambio d’aria favorendo, così, la formazione di un micro clima caldo-umido, con elevata condensa, favorevole alla proliferazione della muffa in casa.
    Gli ambienti domestici più colpiti, di solito, sono il bagno e la cucina; non meno colpite però anche le camere da letto, perché, specie durante la notte, viene emessa una considerevole e prolungata umidità attraverso la respirazione e la sudorazione di chi ci dorme. Inoltre, i lati della casa esposti verso ovest e nord-ovest sono più freddi, quindi, tendono ad essere maggiormente colpiti dall’umidità e, di conseguenza, dalla muffa.

    Avere la muffa in casa non solo è antiestetico, ma può creare seri danni alla salute attraverso l’inalazione. In particolare, il rischio maggiore lo corrono i bambini, gli anziani, le persone con deficit del sistema immunitario e in generale chi è già affetto da allergie o da patologie preesistenti. I problemi causati dalle spore della muffa possono essere principalmente di due tipi: acuti e cronici. Gli effetti acuti sono immediati e si risolvono, generalmente, quando ci si allontana dall’ambiente esposto alla muffa.

    I principali sono:

    • Irritazione del naso
    • Irritazione degli occhi e della gola
    • Emicrania
    • Raffreddori
    • Congiuntivite
    • Nausea
    • Eczemi cutanei
    • Difficoltà di concentrazione

    Se l’esposizione alla muffa perdura nel tempo, a queste problematiche temporanee, però, possono associarsi ulteriori condizioni cliniche definite croniche con sintomi persistenti, anche per tutta la vita, difficili da curare e quindi caratterizzate da una lenta progressione. Tali problematiche possono manifestarsi come:

    Per prevenire lo sviluppo di muffe in casa è fondamentale seguire alcune regole in modo da evitare di ricreare le condizioni ottimali per la sua proliferazione. Quindi sarà necessario:

    La condensa è una delle conseguenze dell’umidità e si manifesta con la presenza di un velo acquoso sulla superficie interna delle finestre. Per sconfiggere la condensa in casa è opportuno:

    • Arieggiare ogni giorno la casa per qualche minuto
    • Non stendere i panni bagnati sul termosifone o dentro casa
    • Limitare le piante in ambienti piccoli e nelle camere da letto
    • Mantenere una temperatura interna costante di 19°-20°
    • Tenere chiuse le porte di cucina e bagno

    Il deumidificatore è un elettrodomestico in grado di ridurre la quantità di umidità dell’aria e mantenerla a un livello ottimale, che generalmente si aggira tra il 30% e il 50%. In questo modo sarà più facile mantenere il proprio ambiente domestico salubre e abitabile.

    Eliminare la muffa dai muri è facile ma non sempre efficace. Per questo, se si devono tinteggiare le pareti di casa, è importante considerare l’uso di apposite vernici anti-muffa per interni in grado di prevenire il problema già alla radice del problema. Queste vernici, infatti, sono prodotti altamente traspiranti, la cui soluzione chimica è stata creata a base di disinfettanti e fungicidi per evitare qualsiasi proliferazione insalubre.

    977

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieAsmaMalattie Respiratorie
    PIÙ POPOLARI