Mononucleosi: i sintomi, l’incubazione e il contagio

Mononucleosi il virus

La mononucleosi, meglio conosciuta come malattia del bacio, è di origine infettiva ed è provocata da un virus. E’ molto contagiosa e per fortuna scarsamente pericolosa. Si stima infatti che almeno il 90% della popolazione adulta abbia sviluppato questa malattia, in molti casi anche senza rendersene conto. Si trasmette, essenzialmente attraverso la saliva ed è per questo motivo che viene identificata come malattia del bacio.

A che età colpisce la mononucleosi?
Data la frequenza della piacevole abitudine al bacio a partire dall’età adolescenziale, tali anni risultano essere quelli a maggior frequenza di contagio. Una recente ricerca scientifica svolta negli Stati Uniti ha evidenziato come il virus della mononucleosi sia il più diffuso nei college americani! Questa alta incidenza si manifesta anche nell’età adulta, ma sempre da giovani. Poi arriva mano a mano l‘immunizzazione, ovvero il virus ha già colpito e non arrivano più i sintomi della malattia. E’ per questo motivo che negli anziani la mononucleosi è rarissima. Non si può dire lo stesso nei bambini, più soggetti ad infezioni trasmissibili attraverso la saliva, ma i numeri della malattia del bacio nell’infanzia rimangono sempre inferiori rispetto a quelli degli adolescenti, quindi spesso si tende a non considerare per loro questa malattia con i sintomi che possono essere indicativi di altri disturbi tipici dei bambini.

Contagio ed incubazione della mononucleosi
L‘agente infettivo che causa la mononucleosi è il virus Epstein-Barr (EBV). Si trasmette attraverso la saliva , il muco nasale, o il catarro, ed addirittura anche dalle lacrime. E’ buona norma non condividere con chi è stato diagnosticato: bicchieri, posate, fazzoletti, spazzolini da denti o in caso di bambini piccoli i giocattoli che possono essere portati alla bocca. In realtà sarebbe molto opportuno soprattutto non baciare nessuno. Da sapere inoltre (anche se impossibile da gestire) che l’EBV appartiene alla famiglia degli herpes virus come la varicella e dunque, seppure i sintomi della mononucleosi scompaiono, si guarisce, l’agente infettivo rimane in circolo nell’organismo per tutta la vita senza destare problemi di alcuna natura: ogni tanto però si risveglia e diventa contagioso. L’incubazione va dai 30 ai 50 giorni.

I sintomi della mononucleosi
Ma quali sono questi sintomi? La febbre, anche alta (ma non sempre presente), debolezza, mal di testa, mal di gola, spossatezza generalizzata, ma soprattutto l’ingrossamento dei linfonodi del collo. Insomma la sintomatologia di un qualunque altro agente virale o batterico che colpisce la gola! La mononucleosi però può indurre anche la milza ad ingrossarsi (ma è un problema di cui può rendersi conto il medico curante con una visita), se però questa fa male (a sinistra sull’addome) può essersi verificata una lesione della milza stessa: è un’evenienza rara che va trattata come emergenza clinica. Occorre recarsi prontamente al pronto soccorso.

Segui Pour Femme

Giovedì 10/05/2012 da in ,

Commenti (24)

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Ale 12 gennaio 2011 10:55

Salve, volevo sapere se la malattia si contrae solo da soggetti che l’hanno già avuta.. Grazie..

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 12 gennaio 2011 11:39

Definita malattia del bacio, quindi si contagia attraverso la saliva. Ciò significa anche oggetti che vengono portati alla bocca come le stoviglie, i giocattoli per bambini,o una sigaretta…Quindi non solo contagio diretto. Il virus si trasmette nel periodo di malattia e per alcuni mesi (qualcuno dice fino ad un anno) dopo questa. Ma è una cosa che so x aver letto preparando l’articolo. Non sono un medico. Verifica con uno specialista. CMQ spesso è asintomatica, uindi, non sempre si può sapere se chi si bacia è infetto. Non è pericolosa. Taglia la testa al toro e fai le analisi del sangue con la ricerca degli anticorpi….

Segnala abuso
12 gennaio 2011 14:57

Grazie Mille.. :)

Rispondi Segnala abuso
giada
Maria Evangelista 25 febbraio 2011 12:20

ciao,purtroppo ho preso la mononucleosi durante l’allattamento e quindi non posso prendere nessun farmaco almeno cosi mi hanno detto.. gia ha da 2 mesi che ce lo è nell’ultimo esame fatto cioè 15 giorni fa risultava ancora presente.. quello pero che mi risultava assente erano le difese immunitarie e cosi il dottore mi ha detto che devo smettere di allattare cosi lui mi potra pescrivere qualche antibiotico..la domanda che chiedo è: non ci sono antibiotici per la mononucleosi da poter prendere durante l’allattamento? grazie in anticipo

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 25 febbraio 2011 13:06

Con la mononucleosi non si prendono antibiotici. Ma ti dico: Ho avuto un’otite con febbre a 40 quando mio figlio aveva un mese e lo allattavo e la pediatra mi disse di sopportare se non volevo smettere….mi è uscito il sangue dalle orecchie ed ho rischiato di rimanere sorda, oltre il dolore da svenimento. L’otorino mi ha detto che non potevo fare a meno degli antibiotici e che il fatto che non si prendano durante l’allattamento è solo x prevenzione e che di volta in volta si valuta il rischio. Sai cosa mi ha detto la pediatra? dopo ciò ed una settimana di sofferenze? Signora lo prenda pure! La volevo insultare! Ma a parte ciò, la mononucleosi è causata da un virus e quindi gli antibiotici non gli fanno nulla, servono x i batteri. Anzi l’amoxicillina crea una reazione. Mia figlia grande ci è finita all’ospedale. In generale ti conviene aspettare che passa…..

Segnala abuso
Rossy 26 febbraio 2011 12:08

ciao,io ieri sono stata dal medico poichè ho i linfonodi del collo ingrossati solo dalla parte destra e lui mi ha detto che potrebbe essere mononucleosi e mi ha prescritto antibiotici….e che se entro 3 giorni non mi sgonfio farò gli esami del sangue…dunque,gli antibiotici me li ha fatti prendere in caso che il tutto sia dovuto ad un infezione…ma le famose reazioni cutanee in caso di mononucleosi??!!??

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 1 marzo 2011 14:54

ecco, appunto, mica mi sembra tanto normale questa cosa!!!!;))Gli antibiotici, mononucleosi o meno, si danno quando c’è certezza di un’infezione batterica e non per dire” Vediamo se funziona!!!”. Comunque. Che antibiotico ti ha dato? La reazione avversa c’è con l’amoxicillina (di sicuro x esperienza personale. E’ anche scritto sul foglietto illustrativo)..se vuoi essere sicura di ciò che dico basta che lo cerchi online….;)) In bocca al lupo!

Segnala abuso
Giovanna red 2 aprile 2011 14:58

con la nononucleosi si possono avere disturbi nel linguaggio graziez

Rispondi Segnala abuso
Mamma 12 maggio 2011 14:37

la mia piccola a 15 mesi.. e da dodici gioni che mangia poco. .solo yogurt frutta biscotti e pezzetti di pizza e gelato…. premetto che non ha mai fatto storie per mangiare e massimo 20 minuti si finiva il piattone… poi dopo 6 giorni il venerdi sera febbre alta a lunidi con placche in gola e linfonodi ingrossati pero in tre giorni esatti la febbre e sparita.. quindi dava da pensare alla sesta malattia.. poero apparte la febbre niente e cambiato quindi stamani abbiamo fatto l esame del sangue e stiamo aspettando i risultati… perche ce il sospetto che sia mononucleosi…….e anche vero che questa sett. ha messo 2 dentini e in genere con i denti gli viene un sacco di catarro…. pero la febbre l appetito le placche e debole tutto fa pensare alla mononucleosi …io spero sia x colpa dei denti…. anche perche si e gia fatta la varicella e la scarlattina adesso ci mancava anche questa……chi di vio a avuto bimbi piccoli con la mononucleosi perche a me preoccupa che mangia poco ed e debole anche per questo gia non e mai stata una bimbona perche e superattiva non sta ferma un attimo….e vederla cosi mi distugge il cuore…………..scusate ma sono molto preoccupata e la prima figlia .che non arrivava mai e con l inseminazione e tante paure e arrivata quindi viviamo solo x lei……come del resto tutti i genitori………

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzietta 12 maggio 2011 17:32

Ciao, anche mia figlia era molto piccola quando ha avuto la mononucleosi, ma non è una malattia che deve far preoccupare, soprattutto se diagnosticata. La mia cucciola, come ho già scritto è finita in ospedale, ma solo xché gli hanno dato un antibiotico-amoxicillina, che provoca reazione cutanea con questo virus: x lei è stata molto violenta! Stai tranquilla. I bambini hanno alti e bassi con l’appetito. E soprattutto è normale che non mangi con la gola arrossata. Ti dico di più: il mio maschietto: 3 anni 13 chili (estremamente sottopeso) non ha toccato cibo x 10 giorni perché aveva vomito e diarrea. Si è consumato! Ma nel giro di un mese, appena è stato bene, ha recuperato tutto! Vedrai capiterà anche alla tua bimba;)

Segnala abuso
Masy 7 giugno 2011 17:07

ciao mi chiamo sveva e una mia amica ha appena passato la mononucleosi … il dottore le ha consigliato di rimanere a casa almeno x un mese ma lei è tornata a scuola… io avendo paura non l’ ho salutata … ma è vero che se esci di casa quando la malattia non è del tutto passata puoi avere la ricaduta e rischi la vita ??? grazie …

Rispondi Segnala abuso
ROSSELLA 22 giugno 2011 17:15

MIA NIPOTE HA SCOPERTO DI AVERE LA MONONUCLEOSI,PER QUANTO TEMPO DEVO TENERE I MIEI BAMBINI DI 7 E 5 ANNI LONTANO DA LEI E DA SUO FRATELLO CHE AD OGGI NON CE L’HA MA POTREBBE INSORGERE VERO?GRAZIE E SALUTI
ROSSELLA

Rispondi Segnala abuso
Ire 26 giugno 2011 15:22

tutto quello scritto non è esatto …la mononucleosi può essere asintomatica o in alcuni casi (come il mio parlo x esperienza personale)ha una fase acuta di 3mesi circa con febbre persistente stanchezza cronica ingrossamento della milza e dei linfonodi.non so dove hai sentito che va via in un mese xkè dopo la fase acuta l elimilazione del virus puo durare fino a 2anni.io ho ancora dei problemi dopo 1anno.altra cosa non è facile da diagnosticare il monotest nn sempre è attendibile si devono fare anticorpi e analisi specifiche che vanno ripetute.altro che malattia che va via in un mese…non si puo generalizzare ci sono persone che nranche se ne accorgono ma negli adulti si manifesta in forma acuta.

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 26 giugno 2011 16:15

“….sia spesso asintomatica o abbia comunque dei sintomi riconducibili ad altre infezioni più o meno importanti: dal raffreddore all’influenza stagionale”.

Mi permetto di dissentire: spesso non significa sempre, …è lingua italiana.

Il resto delle cose che specifichi sono indicate nel post. Io non ho generalizzato, ho solo parlato degli aspetti più comuni, senza approfondire i casi più rari, come il tuo, pur citati.(ho scritto che se pur rare esistono complicanze, ingrossamento milza, sindrome Reye, ecc). Anche io parlo per esperienza personale oltre che di approfondimento: mia figlia ci è stata ricoverata in ospedale. Aveva solo tre anni, quindi le forme acute colpiscono anche i bambini, non solo gli adulti. In un post non posso scrivere tutte le specifiche di una patologia. I commenti servono per arricchire con le singole esperienze il testo base. Grazie dunque per la tua testimonianza, anche se la critica mi sembra piuttosto esagerata ed ingiusta. In bocca al lupo per la tua guarigione;)

Segnala abuso
Alessandro 29 giugno 2011 17:56

CI SONO DEI BEI ARTICOLI SU QUESTO SITO
http://www.mononucleosi.eu

Rispondi Segnala abuso
Mimas 18 settembre 2011 12:33

Salve amiche,
inanzi tutto un saluto a tutto il forum.
A dir poco sono disperata…..vi racconto.
Circa cinque mesi fa ho avuto un forte mal di gola iniziato in modo brusco e virulento, di per se una cosa strana dato che erano anni che non mi prendeva cosi….
Da li si sono infiammate le tonsille e da li sono arrivate le placche.
Ho fatto circa 5 cicli di antibiotici tra Augmentin 2 cicli, Zitromax 1 ciclo, Rocefin 2 cicli…i sintomi sparivano subito ma dopo qualche gg riapparivano….da li faccio un tampone e risulta un Batero Beta Emolitico ma non di classe A ( mi dicono quello pericoloso) Visita a due otorini ( primari) i quali pur dicendo loro che non avevo mai avuto febbre e che le analisi sono tutto sommato ok ho solo stanchezza e sudorazione, mi dicono subito di operarmi alle tonsille nell’attesa uno dei due mi prescrive la benzilpenicellina…dolorosissima da fare, sono alla 4 iniezione manca la quinta!
Io soffrivo di tonsillite ma da circa vent’anni mai avuta una recidiva….
Di mia iniziativa e leggendo qua e la…dato che avevo anche dei linfonodi gonfi fin sotto il mento, ho deciso di fare il mono test sia per il citomagalovirus che per la mononucleosi e da li risulta che:
CITAMEGALOVIRUS:
IGG a 25 su un massimo di 6
IGM negative
Quindi mi sembra che ho gli anticorpi ma non si sa quando l’ho preso….giusto?
MONONUCLEOSI:
IGG 10 negativo fino a 20, borderline tra 20-40, positivo oltre 40
IGM positivo!
Quindi mi sembra che sono in fase acuta da mononucleosi!
Ora mi chiedo, ma possibile che ben due primari sono andati giu di operazione senza controllare bene le cose?
Inoltre i cicli di antibiotici hanno rallentato lo sviluppo del virus?
Quindi bloccando il decorso……cosa devo fare ora?
Grazie dell’aiuto!

Rispondi Segnala abuso
Cinzia Iannaccio
Cinzia Iannaccio 18 settembre 2011 14:59

Carissima, non ci capisco nulla di analisi di lavoratorio, anche se approssimativamente arriverei alle tue stesse conclusioni. Possibile che due primari sbagliano? Certo che si. A volte, purtroppo, più sono in alto e più perdono il contatto con la realtà. L’ascolto del paziente e le giuste analisi. La mia opinione? Il batterio beta emolitico in quanto tale dovrebbe essere contrastato dagli antibiotici, ma perché cambiarne così tanti? Un tampone con un antibiogramma specifico no?. In più il tampone con la terapia antibiotica appenna terminata, altera la carica batterica (x ciò che ne so)e quindi il dosaggio dell’antibiotico. Ultimo. La mononucleosi è causata da un virus, passa da sola, gli antibiotici non hanno alcun effetto sui virus;) Di questo sono certissima.

Segnala abuso
Cristina 16 giugno 2012 15:36

ciao,vorrei sapere quando sta in incubazione ilvirus prima che si manifesti perche ho delle bambine e nn so se ce lo attaccato e per quanto tempo sarò contagiosa .E da due settimane che sto male ma o saputo di avere la mononucleosi solo ieri

Rispondi Segnala abuso
Antoegiogio 21 agosto 2012 23:56

ciao ho un bimbo di 20 mesi e un amica oggi mi ha detto ke suo figlio ha la mononucleosi siamo stati nella stessa piscina 20giorni fa eil mio bimbo grande di 6 anni e stato molto tempo con lui sono preoccupatisssimaaaaaaaaaaaaaaa
ti prego dammi una risposta

Rispondi Segnala abuso
Francesca Rosa Manzari
Francesca Rosa Manzari 22 agosto 2012 10:29

Non è detto che tuo figlio sia stato contagiato in ogni caso meglio andare dal medico per chiedere conferme. E cmq la mononucleosi nei bambini è abbastanza frequente e guarisce più facilmente rispetto agli adulti per cui stai tranquilla e non preoccuparti!

Rispondi Segnala abuso
Alessandro 21 ottobre 2012 00:15

Ciao a tutti, io ho 30 anni, e a partire dal mese di Settembre ho visto gonfiarsi le ghiandole del collo, con febbre intorno ai 37/37.5 con una puntata ai 38, giramenti di testa e infine un mal di gola da paura.
Premetto che le tonsille le ho tolte circa 7 anni fa, e da allora non ho più avuto problemi.

Dopo avere fatto mille esami, fra cui lastre, risonanza magnetica, analisi del sangue, visite specialistiche da primari e infine una laringoscopia, l’unica cosa che è venuta fuori è che avevo le adenoidi ipertrofiche.
Al che, il primario ha detto di non preoccuparmi, e via così.

Alla fine per fortuna la mia dottoressa di base, la più brava di tutti, ha pensato di farmi fare l’esame del sangue per mononucleosi, citomegalovirus e toxoplasmosi, e da lì è venuta fuori la positività all’esame di Epstein-Barr.
Al che, la mia dottoressa ha constatato, dato gli altri campi fuori norma, che avevo questa malattia.

Al che, dato che stranamente non hanno ricavato nulla di più, la dottoressa mi ha prescritto degli altri esami per vedere il periodo di contagio e cose del genere.

Penso di averla presa in un ristorante da stoviglie non lavate bene, dato che non bacio nessuno da anni, non ho la ragazza e nemmeno amici così cari da essere baciati. Quindi sono un pò preoccupato.

Per quanto ne avrò ancora con le ghiandole, così fastidiose e visibili che gonfiano il collo?
Qualcuno che ha superato il tutto mi può dare dei consigli?

Grazie a tutti!
Alessandro

Rispondi Segnala abuso
Mary 79 8 aprile 2013 18:56

buonasera. mio figlio di 9 anni si pensa abbia contratto la mononucleosi. la sintomatologia e’ vaga tranne per la stanchezza estrema e i linfonodi del collo di 4 cm…..cmq il monotest e’ positivo e gli anticorpi no. sto ripetendo gli esami per avere ulterior verifica.la mia domanda e’:la positivita del monotest iniziale ,poterva risulaltare tale dettatta solo dalla presenza di un altro virus equipotente con quello della mononucleosi?grazie

Rispondi Segnala abuso
Savina 8 agosto 2013 18:16

Ciao a tutti da circa un mese o poco più ho la febbre 37 37,3 solo nel pomeriggio all’inizio avevo anche mal di gola ho fatto tre cicli di antibiotici ma niente fatto gli esami risulta che ho gli anticorpi della mononucleosi ma non è più attiva ma io mi chiedo la febbricola può continuare comunque??? Non ne posso più grazie a tutti

Rispondi Segnala abuso
Elena 31 ottobre 2014 15:54

Salve….anchi io ho la febbre tra 37-37.3 ma solo di pomeriggio…..gia più di un anno…

Segnala abuso
Scopri PourFemme
torna su