Meteorismo cronico: sintomi, cause e rimedi

da , il

    meteorismo cronico

    Meteorismo è il termine medico con cui si indica l’eccessiva quantità di aria nella pancia,causata da una abnorme produzione di gas intestinali (in determinate quantità -100/200ml- fisiologiche e necessarie) o dalla difficoltà di evacuazione degli stessi. I modi in cui si sviluppano questi gas sono diversi ed in taluni casi possono provocare il noto disturbo intestinale: prima di tutto entrano in circolo attraverso la deglutizione e poi si creano in seguito a reazioni biochimiche tipiche del funzionamento dell’intestino. Il meteorismo può essere passeggero, o cronico, provocato cioè da una particolare condizione che protrae i fastidiosi sintomi nella quotidianità.

    Quali sono i sintomi del meteorismo?

    Il più comune sintomo del meteorismo è il dolore addominale, associato a distensione,ovvero gonfiore dell’addome stesso. Essenzialmente i gas si sviluppano nell’intestino, a volte nello stomaco e più raramente nella cavità addominale, anche se poi la sensazione di pressione si sviluppa su tutta la pancia. Spesso il meteorismo è associato a fenomeni di flatulenza ed eruttazione: i gas in eccesso fuoriescono dall’organismo, ed in genere questo porta ad un miglioramento generale della sintomatologia.

    Quali sono le cause del meteorismo?

    Tra le principali cause del meteorismo troviamo di sicuro l’alimentazione ricca di fibre. Numerosi dunque i cibi da evitare se si soffre di meteorismo cronico (fagioli, piselli, cavoli, cipolle, prugne, prodotti contenenti lattosio, ecc.), ma anche le bevande gassate, l’alcol, il fumo di sigaretta, dolcificanti come il sorbitolo ed il mannitolo. Non vanno dimenticati neppure quegli alimenti che per la produzione raccolgono aria, come la panna montata o la pasta sfoglia. Anche l’aerofagia può provocare eccessiva aria nella pancia: questa è dovuta a cattive abitudini come il mangiare velocemente o il masticare in continuazione chewing-gum, oppure ad attacchi di ansia e di panico.

    Fare la pennichella dopo i pasti favorisce la stasi del gas nell’addome: il normale movimento intestinale deputato alla digestione e all’eliminazione dei gas rallenta! Questo accade anche in seguito ad alcune patologie come la stipsi, la sindrome dell’intestino irritabile, ma anche un blocco intestinale, il morbo di Crohn, il diabete o il tumore o altre condizioni.

    Quali i rimedi per il meteorismo cronico?

    Se il meteorismo diventa una costante, dura cioè più di qualche giorno e settimana, è opportuno rivolgersi ad un medico per indagare la causa precisa. Sarà sempre buona norma evitare le condizioni che facilitano l’aumento di gas intestinale (cibi sopraindicati, fumo, ecc), ed affiancare al tutto qualche buona tisana al finocchio (quelle che si danno ai neonati per intenderci). Sempre attuale inoltre anche il carbone vegetale, spesso in associazione anche con dimeticone o simeticone. Si può chiedere consiglio al farmacista (i rimedi più comuni sono farmaci da banco o prodotti erboristici), ma mentre si cerca di controllare i sintomi spiacevoli, è importante anche una diagnosi accurata, da non dimenticare.

    Leggi anche

    Pancia gonfia? Qualche consiglio per evitarla

    Gonfiore addominale, si elimina con i rimedi naturali

    Dolcetto o scherzetto?