Menarca il primo ciclo mestruale: sintomi, età e quanto dura

da , il

    Menarca il primo ciclo mestruale: sintomi, età e quanto dura

    Il primo ciclo mestruale della donna si chiama menarca e varia per sintomi, età e durata da persona a persona. Questo evento segna l’inizio della fase fertile e della pubertà e quindi sancisce il passaggio dal mondo delle bambine a quello delle ragazze attraverso tutta una serie di cambiamenti fisici. Tuttavia, non sarà un mutamento immediato e repentino, ma una trasformazione lenta, discontinua e turbolenta, che richiederà anni. Nonostante non sia uguale per tutti, il menarca è un argomento che va affrontato per tempo, per permettere alla ragazzina di abituarsi all’idea di avere il ciclo mestruale, comprenderlo e imparare a gestirlo.

    Cos’è il menarca e i sintomi per riconoscerlo

    Il menarca è la comparsa del primo ciclo mestruale che si verifica, in genere, tra i 10 e i 16 anni. È tuttavia, una condizione particolarmente soggettiva, che può dipendere da diversi fattori, tra cui fisici, ambientali e genetici. La manifestazione del menarca non indica solo l’inizio della pubertà e l’entrata nell’età fertile, ma anche il corretto funzionamento dell’apparato riproduttore della donna e del suo intero organismo. Un ciclo mestruale irregolare, infatti, può avere diverse cause.

    Quando si presenta il menarca vero e proprio, spesso, è accompagnato da diversi sintomi che possono presentarsi in modi e tempi diversi da donna a donna, quali:

    • Piccole perdite vaginali di colore rosso-marroncino
    • Senso di tensione al seno
    • Dolore al basso ventre
    • Mal di testa, mal di schiena, ai reni e alle ovaie
    • Sonnolenza e stanchezza fisica e mentale

    Prima della comparsa del menarca, però, è normale osservare alcuni cambiamenti nel corpo femminile, ma anche nel carattere, che rappresentano le prime avvisaglie dello sviluppo ormonale e possono manifestarsi già nei due anni precedenti l’arrivo del primo ciclo mestruale:

    • Crescita delle ghiandole mammarie e modificazione dei capezzoli
    • Aumento della statura
    • Aumento del pannicolo adiposo in alcuni punti come cosce, fianchi e giro vita
    • Comparsa della peluria nella zona ascellare e pubica
    • Cambiamento dell’umore, del rapporto con la famiglia e con i coetanei
    • Maggior produzione di sudore
    • Comparsa di brufoli o acne

    È abbastanza frequente che, dopo l’arrivo del primo ciclo, le mestruazioni successive siano irregolari sia per ritmo, durata che quantità. Questo periodo, definito di assestamento, può durare anche due anni, finché l’organismo non trova il suo giusto equilibrio ormonale.

    Età di comparsa

    La comparsa delle prime mestruazioni nelle ragazze varia notevolmente da soggetto a soggetto. In genere, viene definito normale il loro manifestarsi in un’età compresa tra i 10 e i 16 anni, ma, nella maggior parte dei casi, il primo ciclo si presenta a 12-13 anni.

    Quando il menarca si manifesta prima dei 10 anni si parla di pubertà precoce. Secondo alcuni studi, l’aver avuto un menarca precoce indurrebbe ad un primo parto più rischioso e difficoltoso.

    Se il menarca è ritardato, cioè compare tra i 16 e i 18 anni, si è in presenza di un ritardo puberale. Inoltre, può anche capitare una mancata comparsa della mestruazione oltre i 18 anni di età; in questo caso, tale condizione viene definita amenorrea primaria.

    Quanto dura il menarca?

    La prima mestruazione è, anche in questo caso, difficile da definire in maniera precisa ed esatta, perchè, per alcune ragazze è caratterizzata da un flusso abbondante e da una durata molto lunga (una settimana intera); per altre, invece, si presenta tramite un flusso scarso e per pochi giorni. Inoltre, è normale che nei primi anni il ciclo sia irregolare e si presenti in maniera discontinua, a volte anche più di una volta al mese o, al contrario, a distanza di mesi tra un ciclo e l’altro.

    In ogni caso, non sarà necessario allarmarsi prima che il corpo si sia abituato, col passare del tempo, a gestire il ciclo mestruale. Tuttavia, sarà importante consultare un ginecologo subito dopo la prima mestruazione per ottenere tutte le informazioni del caso e sarà anche fondamentale la figura di un genitore, generalmente la madre, in questa rilevante fase della vita di ogni donna.

    Dolcetto o scherzetto?