Malattie della pelle ai piedi, al viso e alle mani [FOTO]

da , il

    Le malattie della pelle che possono colpire il viso, i piedi o le mani, sono numerose e diverse tra loro, alcune di lieve entità ed altre anche molto gravi, come nel caso del melanoma. Una classificazione precisa è dunque difficile, anche perché stiamo parlando dell’organo del corpo umano sicuramente più esteso (circa 2 metri quadrati) e più esposto: è la pelle infatti a ricoprire tutti i muscoli ed il resto dell’organismo. Solitamente si distinguono malattie della pelle a seconda delle cause e dei sintomi. Avremo così quelle provocate da un’allergia come la dermatite da contatto ad esempio; i tumori cutanei; le malattie della pelle dovute a batteri, virus, funghi e parassiti (come nel caso di candidosi, o pediculosi!)

    Malattie della pelle ai piedi

    Proviamo a fare una distinzione raccontandovi delle malattie della pelle in base al luogo dove si manifestano. Tra le più frequenti che colpiscono i piedi troviamo di sicuro i geloni (che si manifestano anche sulle mani e sulle orecchie) caratterizzati da chiazze rosse e gonfie, prurito e molto dolore. La causa è dovuta a problemi di circolazione sanguigna. Guariscono, ma sono soggetti a recidive. I piedi sono anche colpiti spesso da verruche: si tratta di una malattia della pelle di origine virale, che si contrae comunemente nelle piscine o sulle spiagge. Quelle dei piedi (colpiscono anche le mani) sono simili a calli e per questo spesso sottovalutate. Possono essere trattate chirurgicamente o con azoto liquido. C’è poi il classico piede d’atleta provocato da un fungo (tinea). Contagioso, anche questo si trasmette camminando a piedi scalzi in luoghi pubblici. Cresce sulla pelle fra le dita dei piedi, (ma può colpire anche le unghie, l’ano o l’inguine) provocando rossore, squame, prurito e cattivo odore. L’acqua per lavarsi ed il sudore rendono l’ambiente umido favorendone la crescita: si cura con prodotti anti-micotici.

    Malattie della pelle al viso

    Inutile a dirsi che l’acne è sicuramente la più diffusa tra le malattie della pelle del viso. E’ molto comune nell’adolescenza, ma frequente anche in età adulta. Le cause precise non sono state ancora individuate, ma di sicuro vi è un’alta componente ormonale. Può essere utile in questi casi aiutarsi a prevenire con una dieta priva di grassi e ricca di vitamina A, oltre che con dei cosmetici concordati con il dermatologo. E’ una malattia della pelle che ha un forte impatto emotivo e non va dunque sottovalutata. Lo stesso, si può dire della psoriasi che colpisce prevalentemente il viso, i gomiti e le ginocchia, ma può estendersi (nelle sue varie forme) anche ad altre parti del corpo. Non esiste una cura definitiva purtroppo: la psoriasi può scomparire e tornare frequentemente. Numerosi i progetti scientifici di ricerca al riguardo, anche uno specifico sulla Medicina di Genere.

    Malattie della pelle alle mani

    La più frequente malattia della pelle alle mani è sicuramente la dermatite da contatto, causata da un’allergia ad una sostanza con cui si viene a contatto: pensiamo ad esempio al detersivo per lavare i piatti. La cura potrà essere sia locale che sistemica. Una volta individuato ciò che provoca la reazione cutanea, sarà bene tenersene lontani! Un capitolo a se stante è quello della vitiligine: si tratta di un’alterazione della pigmentazione della pelle causata dalla carenza di melanina. Si sviluppa con macchie bianche diffuse in tutto il corpo, ma concentrate essenzialmente su mani, gomiti e viso. Non necessita di cure perché non provoca fastidio, se non emotivo. Diverse sono invece le macchie scure piatte e rotondeggianti che compaiono sempre sulle mani: sono le cosiddette macchie brune e sono frequenti dopo i 40 anni ed in persone che hanno fatto un uso eccessivo ed errato dell’esposizione al sole negli anni precedenti. Esistono dei prodotti cosmetici per poterle schiarire, da concordare con il medico dermatologo.

    Malattie della pelle: da non dimenticare

    Esistono poi i tumori della pelle che si possono sviluppare in ogni parte del corpo, anche tra i capelli! E’ importante una costante osservazione delle macchie cutanee di vario tipo che ci affliggono, per vedere se cambiano forma o colore, sintomo non positivo. Il melanoma è un tumore molto pericoloso. E’ importante effettuare una mappa dei nei con una certa regolarità, a cui abbinare ovviamente un consulto specialistico sulla prevenzione dei tumori della pelle oltre che sulla tutela di questo organo soggetto alle aggressioni dell’ambiente esterno. Pensiamo ad esempio alla pelle secca in inverno! Un’altra cosa da non dimenticare è che la pelle rappresenta spesso il sintomo della nostra salute generale e che errati stili di vita, come la cattiva alimentazione possono provocare alterazioni cutanee. Un esempio? Il fumo di sigaretta contribuisce a sviluppare l’acne in età adulta e favorisce lo sviluppo delle rughe.

    Articoli correlati:

    Cura della pelle: rimedi naturali con olii essenziali

    Psoriasi, a rischio la vita sociale ed il cuore

    Acne, si combatte con l’alga bruna

    La pelle, mantenerla sana con la giusta cosmesi

    Macchie viso, rimedi per una pelle perfetta