Malattie cardiache: la frutta e la verdura riducono il rischio

da , il

    frutta e verdura bene al cuore

    Ancora una conferma di quanto un’alimentazione ricca di frutta e verdura possa fare bene al cuore. Secondo una ricerca realizzata nell’Università di Oxford, e pubblicata sul “European Heart Journal” basta mangiare 8 porzioni di frutta e verdura al giorno per ridurre notevolmente il rischio di malattie cardiache, in primis la cardiopatia ischemica che si manifesta ad esempio con infarto ed angina pectoris. Patologie che sappiamo mettere a rischio troppo spesso anche e soprattutto la salute delle donne over 50.

    Allora amiche di Pourfemme, non resta che concentrarci su questi alimenti! La frutta e la verdura, specie se fresche e di stagione hanno numerose proprietà salutari: sappiamo che le vitamine e gli antiossidanti che contengono rappresentano il rimedio naturale per eccellenza per combattere i danni dell’invecchiamento (e dunque avere anche una pelle più bella!), sono importanti anche per combattere i sintomi influenzali, tipici di questi giorni. Soprattutto però frutta e verdura aiutano a prevenire il cancro. Su questo la letteratura scientifica ha scritto un’infinità di pagine ed i ricercatori di Oxford sono partiti proprio da uno di questi studi: ovvero dai dati clinici dell’ EPIC, uno studio europeo sul tumore e la nutrizione che ha coinvolto 300.000 uomini e donne, tra i 40 e gli 85 anni, residenti in 8 Paesi dell’UE.

    Da un’ulteriore analisi ne è risultato che chi mette in tavola otto o più porzioni di frutta e verdura vede diminuire del 25% la probabilità di malattie cardiache rispetto a chi ne consuma solo 3. Inoltre, secondo la dottoressa Francesca Crowe, che ha guidato i lavori, questo effetto di protezione sarebbe progressivo, ovvero più frutta e verdura si consumano e più aumenta la possibilità di prevenzione. Occhio alla spesa allora!

    Dolcetto o scherzetto?