Mal di testa e cattivo umore possono dipendere dalla disidratazione

da , il

    mal di testa disidratazione

    Il mal di testa ed il cattivo umore, sono due disturbi frequenti nelle donne, spesso associati alla sindrome premestruale. Eppure uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition ha evidenziato come in alcuni casi questi disturbi potrebbero essere provocati dalla disidratazione. In particolare, per dimostrare l’assunto, gli studiosi hanno testato 25 donne sane, con una normale attività quotidiana (non c’erano persone particolarmente pigre o appassionate di fitness), per 28 giorni, con tre diversi esperimenti separati.

    In due gruppi , la disidratazione è stata stimolata tramite camminata su tapis roulant con l’uso di diuretici e non (sappiamo che queste sostanze favorendo la minzione, possono condurre più rapidamente a disidratazione). Le signore sono poi state sottoposte a test per misurare la concentrazione ed il tono dell’umore. Nel complesso ne è risultato che la capacità mentale è rimasta inalterata con la lieve carenza di idratazione, ma è aumentato il senso di fatica nello svolgere i compiti assegnati e si è sviluppato un mal di testa.

    Bere adeguatamente è importante, non solo in estate, quando ovviamente il calore dell’ambiente favorisce l’evaporazione dei liquidi attraverso la sudorazione, ma sempre. Anche in inverno. Ne trae giovamento il cervello, e pure la pelle che così si mantiene più fresca ed elastica. Più in generale, rimanendo sui rischi della disidratazione è importante ricordare che consumare quantità moderate di acqua durante e dopo l’esercizio fisico è sempre ottimale. Lo studio evidenzia infatti come anche una lieve disidratazione (magari impercettibile) possa provocare cefalea e difficoltà di concentrazione.

    Foto di Cilesuns