Mal di mouse: sintomi e rimedi della sindrome di De Quervain

L'infiammazione dei tendini e della guaina tendinea possono causare dolore e gonfiore lungo il lato del polso verso il pollice, provocando il mal di mouse

da , il

    Mal di mouse: sintomi e rimedi della sindrome di De Quervain

    E’ la sindrome di De Quervain, ma oggi siamo soliti definirla mal di mouse: si tratta di una patologia piuttosto invalidante che provoca dolore all’articolazione della mano e del polso sempre più intenso e diffuso. Secondo i dati Inail colpisce circa 2 milioni e 700.000 lavoratori, per la maggioranza donne in età adulta. Quasi nel 50% dei casi il problema si manifesta per l’uso del mouse in ufficio, durante cioè il normale svolgimento delle attività professionali, e tra i sintomi, anche le mani gonfie, formicolio, senso di addormentamento e perdita di sensibilità. Ma esistono sia la possibilità di prevenire la comparsa della malattia, che alcuni rimedi per curarla.

    Le cause

    Nella maggior parte dei casi, la sindrome di De Quervain può essere causata da un uso eccessivo del polso, ma alcuni casi si registrano anche in gravidanza e associate a malattie reumatiche. E’ più comune nelle donne di mezza età. Alcuni tipi di lavoro o di sport in cui è previsto l’utilizzo vigoroso e frequente del polso o l’utilizzo scorretto del mouse del computer possono favorire l’insorgenza di questa tendinite (mal di mouse). Il mal di mouse è frequentemente associato alla sindrome del tunnel carpale o del dito a scatto.

    I sintomi

    Il sintomo principale della sindrome di De Quervain è il dolore al polso e lungo il pollice quando si cerca di muoverli, soprattutto afferrando gli oggetti, scrivendo con la penna, girando una chiave, o utilizzando il mouse.

    e alcune volte il dolore si diffonde verso l’avambraccio e peggiora nei movimenti di presa. Altri sintomi del mal di mouse sono il rigonfiamento della guaina e il formicolio al dorso del pollice.

    La diagnosi

    La diagnosi della sindrome di De Quervain si basa sulla descrizione dei sintomi, e per capire il grado di dolore avvertito si utilizza il test di Finkelstein, che si esegue ponendo il pollice contro la mano, facendo un pugno con le dita chiuse sopra il pollice, e poi piegando il polso verso il mignolo. Se i movimenti del pollice saranno difficoltosi a causa del dolore intenso si avrà la diagnosi. Un’ecografia consentirà poi di capire quali sono le alterazioni infiammatorie dei tendini.

    I rimedi

    I rimedi per combattere il mal di mouse servono per eliminare il dolore, ridurre l’infiammazione e restituire il normale scorrimento dei tendini. Fondamentale è comunque la diminuzione dell’attività lavorativa o manuale durante le cure.

    • Rimedio casalingo: applicazioni di ghiaccio sull’arto in modo da ridurre il gonfiore.
    • Tutori: sono utili per tenere a riposo il pollice e il polso e permettere la guarigione dell’infiammazione dei tendini.
    • Farmaci: un ciclo di terapia con farmaci anti-infiammatori e l’utilizzo di un tutore, oppure infiltrazioni con cortisone nei punti dolenti possono risolvere il problema.
    • Terapia strumentale: utilizza elettromedicali come ultrasuoni, laserterapia, tecarterapia.
    • Trattamento chirurgico: vi si ricorre nel caso di dolore intenso e invalidante. Viene effettuato con l’anestesia dell’arto ed ha una durata di circa 15 minuti. Durante l’operazione viene aperta la guaina tendinea per eliminare l’attrito tra guaina e tendini. Dopo l’intervento l’arto viene immobilizzato con un tutore rigido per pochi giorni, e in seguito a qualche giorno di fisioterapia riabilitativa si avrà un pieno recupero dell’articolarità.

    E’ utile ricordare che la sindrome di De Quervain si può prevenire nell’attuare una modifica del proprio comportamento non appena si hanno le prime avvisaglie dell’infiammazione.

    Dolcetto o scherzetto?