Mal di mare, come prevenirlo e alleviarlo

Mal di mare cosa mangiare

Chi di voi non ha mai sperimentato cosa significhi soffrire di mal di mare è davvero fortunato. Durante le vacanze, ma anche semplicemente per motivi di viaggio, capita spesso di trovarsi ad affrontare un giro in barca, in traghetto, uno spostamento in nave, tutte situazioni potenzialmente anche piacevoli. Peccato che, subdolamente, si insinui quella “strana” sensazione che diventa via via più sgradevole, fino a costringerci, spesso e volentieri, a “rivedere” il nostro ultimo pasto. Trattasi di mal di mare, che colpisce a tradimento bambini e adulti, specialmente se particolarmente sensibili a livello di equilibrio, e quindi di orecchio interno (tipico, ad esempio, di chi ha sofferto di otiti). A volte ci si mette anche la psiche, che talmente ci fa temere di incorrere in questa eventualità, da trasformarla in una vera e propria profezia che si auto avvera. Che Fare?

Mal di mare: i sintomi

Il mal di mare è un tipico malessere caratterizzato da sintomatologia quale: nausea e conati di vomito, perdita del senso dell’equilibrio, debolezza generale, brividi e sudorazione fredda. Insomma, un vero disagio , tecnicamente definito cinetosi, che può colpire sia durante gli spostamenti in nave, traghetto e barca – e quindi, specificamente, sull’acqua – che in aereo e in macchina. Ovunque ci sia un movimento che possa scombussolarci, insomma. Che cosa si può fare per evitare di rovinarci un bel viaggio verso la meta della nostra vacanza, a causa del mal di mare?

Mal di mare: i rimedi farmacologici e non

In commercio esistono una serie di farmaci calmanti, sia da assumere qualche ora prima della navigazione (ad esempio un’ora prima dell’imbarco in nave), sia sotto forma di chewing-gum da masticare al momento in cui il malessere di propone. Ma senza arrivare ai farmaci, si possono usare anche dispositivi come gli ormai noti braccialetti che sfruttano i principi dell’agopuntura, che sono davvero efficaci per prevenire contro questo disturbo. A proposito di prevenzione, anche l’alimentazione è molto importante per evitare di incorrere nel mal di mare. Vediamo cosa è meglio mangiare.

Mal di mare: cosa mangiare per prevenirlo

Mangiare i cibi giusti, almeno durante il viaggio, è fondamentale per prevenire il mal di mare. Ad esempio, consigliata è la cosiddetta dieta del marinaio. In cosa consiste? Bè, dovrete accontentarvi di consumare pane secco, formaggio stagionato e patate (magari lesse). Tutti alimenti che stabilizzeranno il vostro stomaco. Al bando, invece, il latte, il caffè e frutta come gli agrumi. Potete resistere, tanto sarà solo per poche ore, tutto è meglio della nausea da mal di mare, questo è certo! Ai bambini potrete preparare un semplice panino al prosciutto senza maionese o altri intingoli, sarà il pasto migliore.

Segui Pour Femme

Sabato 21/07/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su