Mal di gola: come evitarlo

da , il

    mal di gola come evitarlo

    C’è chi è particolarmente soggetto al mal di gola e chi invece non ne soffre quasi mai. Certo è che si tratta di un disturbo frequente d’inverno, anche se nessuna stagione, neppure l’estate ne è immune. Vediamo allora cosa fare per starne il più lontano possibile. In generale col termine mal di gola ci riferiamo ad una infiammazione della faringe (faringite) o della laringe (laringite). La sensazione è quella del gonfiore, come se si avesse un corpo estraneo nelle tonsille, rimane difficile deglutire e spesso anche parlare: il dolore si fa più intenso. Può capitare che riguardandosi un pochino, nel giro di qualche giorno l’infiammazione vada via.

    Non sempre però. Questo dipende dalle cause che l’hanno scatenata! Il mal di gola (ed il generale senso di malessere ad esso associato), è spesso dovuto a patologie virali o batteriche. Quali? Ovviamente tra le virali ricordiamo l’influenza, ma anche il raffreddore e….perché no? Le malattie esantematiche che, ricordiamo, possono colpire a qualunque età!  Il questi casi si può avere anche la febbre, abbinata a spossatezza, cefalea ed altri sintomi vari: spesso con il mal di gola compaiono anche le placche. Ma allora che fare? Seguire semplici regole igieniche e sanitarie. Ecco un bel decalogo:

    1. Vestirsi a strati per proteggersi dal freddo, perché gli sbalzi di temperatura favoriscono il mal di gola
    2. Evitare le temperature troppo basse
    3. Evitare cibi e bevande acidi o salati, ma prestare attenzione anche alle sostanze troppo calde
    4. Mantenere la giusta umidità nell’ambiente in cui si passa più tempo
    5. Evitare ambienti fumosi e polverosi e possibilmente smettere di fumare
    6. Ricordare che la vaccinazione antinfluenzale non esclude altre infezioni batteriche e virali e dunque non preserva dal mal di gola e da sintomi similari
    7. I prodotti locali come le caramelle o gli spray possono essere utili per alleviare i sintomi
    8. Non ricorrere all’uso degli antibiotici se non specificatamente indicato dal medico curante
    9. Se si hanno sintomi influenzali o da raffreddamento, evitare di andare al lavoro: si rischia di infettare altre persone e di peggiorare la propria situazione
    10. Chiamare il medico se il mal di gola ed i disturbi abbinati non passano dopo i tre giorni.

    Sono raccomandazioni che riguardano sia gli adulti che i bambini.