Mal d’autunno: si cura con i rimedi naturali

da , il

    L’arrivo dell’autunno, come ogni anno, porta con sé un vago senso di malinconia, cali di memoria, un senso generale di affaticamento e una maggiore vulnerabilità ai disturbi virali. Questo accade perché durante l’estate accumuliamo tossine e scorie che mettono a dura prova il nostro metabolismo. Ma per affrontare al meglio l’autunno e ritrovare la giusta energia ci vengono in aiuto gli integratori. Anche alcuni alimenti sono dei preziosi alleati, come le noci, ottime per rigenerare il cervello, o la zucca, le rape, i cavoli, l’uva e le barbabietole che sono un’incredibile riserva di minerali.

    In autunno è molto importante depurare l’organismo prestando la massima attenzione all’attività dei reni e del fegato, ma anche del sistema immunitario e del sistema nervoso. E’ noto, infatti, che le terapie anti-tossine sono in grado di migliorare sensibilmente l’attività di tutti gli organi interni e di conseguenza di rafforzare a le difese del sistema immunitario.

    Un rimedio molto utile per disintossicare l’organismo è sicuramente il macerato glicemico di gemme di Vite. La vite, infatti, possiede virtù diuretiche, leggermente lassative e antireumatiche. Si consigliano 60 gocce la mattina a digiuno in mezzo bicchiere d’acqua, per 3 mesi (da settembre a novembre).

    L’olio di Palmarosa, invece, è molto utile per combattere la malinconia. Il suo profumo dolce e floreale, infatti, ha un effetto rilassante a livello psichico. Inoltre, l’olio di Palmarosa è in grado di rivitalizzare le cellule della pelle che risente in modo particolare gli sbalzi climatici, senza contare che svolge anche un’azione antibatterica. Si consigliano 6 gocce di olio di Palmarosa nell’acqua del bagno. Invece, per rassodare stomaco, fegato e intestino vengono diluite 4 gocce in un cucchiaio di olio di oliva da massaggiare sull’addome.

    Per ritrovare la giusta energia e l’equilibrio, ecco che ci vengono in soccorso i fiori di Bach come Mustard che risveglia il buonumore. Si consiglia di versare 2 gocce di ogni fiore in una boccetta con contagocce da 30 ml, poi si aggiungono 2 cucchiai di brandy e si riempie con acqua minerale naturale. Si devono assumere 4 gocce 4 volte al giorno, per 3 settimane.