Lo zenzero: come usarlo e perché fa bene

Lo zenzero è una pianta originaria dell'Asia orientale utilizzata fin dall'antichità come elisir per la salute

da , il

    Lo zenzero: come usarlo e perché fa bene

    Lo zenzero è una spezia che viene impiegata da millenni come rimedio naturale, perchè ad essa sono attribuite qualità miracolose. Quindi non solo da utilizzare in cucina per insaporire le pietanze, ma trova largo impiego anche nell’ambito salutistico per alleviare e curare alcuni disturbi e malattie. Ma come usarlo? E perchè fa così bene? Scopriamo come utilizzare lo zenzero e quali sono le sue proprietà.

    Lo zenzero, o zingiber officinale, ma anche ginger per gli inglesi, assomiglia ad una canna con grossi rizomi tuberosi dal profumo di canfora e dal sapore piccante e simile al limone e alla citronella. Utilizzato in cucina per aromatizzare le ricette e per preparare bibite dissetanti, ha virtù ancora più importanti in ambito medico perchè ogni elemento chimico di cui è composto ha un effetto benefico sul corpo.

    Lo zenzero viene venduto fresco sotto forma di radice, essiccato, in polvere di compresse, come unguento, o come olio essenziale e tintura madre. L’ideale sarebbe l’utilizzo della spezia fresca, che può essere conservata in contenitori sottovuoto in un luogo asciutto, fresco e al buio.

    Le proprietà benefiche

    Lo zenzero è un vero e proprio alimento chiave per ripristinare e conservare la salute:

    • Grazie al gingerolo e alle vitamine A, K e B6 lo zenzero aiuta contro il reflusso gastroesofageo, accelera la digestione, combatte disturbi fastidiosi come bruciore e acidità di stomaco, è un antidiarroico ma è anche utile contro la stitichezza, ed è un antibatterico.
    • Tonificando il sistema cardiovascolare, lo zenzero riduce l’aggregazione piastrinica e ci protegge da infarti e ictus.
    • Lo zenzero aiuta i diabetici perchè riesce ad aumentare la quantità di glucosio assorbita dai muscoli indipendentemente dal tasso di insulina nel sangue.
    • Grazie alle sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie e diaforetiche, lo zenzero è utile per combattere i sintomi dell’influenza.
    • Grazie alle sue proprietà antinevralgiche, lo zenzero aiuta ad alleviare i dolori mestruali, il mal di testa e il mal di denti.
    • Grazie alle sue proprietà antireumatiche, lo zenzero è utile per la cura dei dolori articolari.
    • Lo zenzero aiuta a dimagrire bruciando i grassi.
    • Gli estratti di zenzero contribuiscono a rilassare i tessuti muscolari delle vie respiratorie durante gli attacchi d’asma.

    Le ricette del benessere

    Lo zenzero è quindi una spezia preziosa per la nostra salute, e grazie anche al suo gradevole e particolare sapore può essere impiegato per la preparazione di rimedi naturali efficaci:

    • Per combattere la nausea: masticare un pezzettino di radice fresca di zenzero.
    • Per contrastare i sintomi influenzali: preparare un infuso con due fettine di zenzero fresco, un pezzo di cannella e un cucchiaino di miele.
    • Per il mal di gola: fate bollire un po’ d’acqua, aggiungere dello zenzero fresco grattugiato, lasciarlo riposare per 5 minuti, filtrare e aggiungere un cucchiaio di miele.
    • Per migliorare la digestione: preparare una tisana di zenzero versando 100 ml di acqua bollente su 5 g di polvere di zenzero essiccato o di zenzero fresco grattugiato, lasciare riposare per dieci minuti, e poi berla dopo i pasti dopo averla filtrata.
    • Per i disturbi reumatici o di artrite: mescolare 20 gocce di olio essenziale di zenzero con 50 ml di olio di mandorle dolci e massaggiare la parte interessata tre volte al giorno fino a quando non sia migliorata.
    • Per prevenire la nausea da viaggio: mezz’ora prima della partenza assumere 1.500 mg di zenzero in compresse.
    • Per alleviare i dolori muscolari, quelli da strappi, da distorsioni, e da mal di schiena: applicare impacchi caldi di zenzero sulla parte interessata.
    • Per alleviare la tosse: si prepara uno sciroppo versando in un pentolino acqua, mezza tazza di fettine di zenzero fresco, 2 limoni grattugiati e spremuti e una tazza di miele, si fa cuocere per 20 minuti mescolando, e poi si può conservare in frigorifero per una settimana.
    • Per dimagrire e sciogliere i grassi: possedendo un effetto termogenico, fa bruciare calorie masticando un pezzettino di radice fresca di zenzero più volte al giorno prima dei pasti.

    Controindicazioni ed effetti collaterali

    Lo zenzero è una pianta officinale che deve essere utilizzata senza esagerare e rispettando le dosi perché in caso contrario potrebbe provocare: bruciore di stomaco, gonfiori all’intestino con aumento di gas, stitichezza, ulcere, gastrite e acidità di stomaco. In gravidanza non va assunto anche se è efficace contro la nausea gravidica, perchè il gingerolo potrebbe risultare tossico sul feto e potrebbe altresì stimolare precocemente le contrazioni uterine e la dilatazione dell’utero. L’utilizzo dello zenzero va evitato anche da chi soffre di patologie cardiovascolari, di ulcere, di gastriti o calcoli biliari. Ovviamente l’assunzione va completamente evitata nel caso di allergie note verso i suoi componenti.