Le coccole della mamma possono salvare dalla droga

da , il

    Coccole mamma droga

    Le coccole della mamma hanno un grande potere, persino quello di “salvare” dalla droga. Secondo quanto scoperto dai ricercatori USA della Duke University grazie ad un esperimento condotto su modello animale, infatti, le dolci attenzioni che usano da sempre le mamme per trasmettere amore e sicurezza ai propri “cuccioli”, sono in grado di indurre in loro la produzione di una molecola del sistema immunitario che li terrebbe lontani dalle droghe una volta cresciuti. In buona sostanza, il cervello dei neonati cambia in base alla quantità e alla qualità delle coccole ricevute, che rendono la psiche refrattaria a sviluppare dipendenze in età adulta.

    Ma entriamo nel merito della sperimentazione. Gli scienziati hanno utilizzato i topolini, sensibili agli effetti della droga proprio come gli esseri umani, selezionando un piccolo gruppo di cuccioli che sono stati sottratti prematuramente alle cure materne, e successivamente esposti alla morfina. Anche il gruppo di controllo, che aveva goduto però continuativamente delle coccole della mamma, è stato fatto entrare in contatto con la droga.

    Successivamente, ovvero a distanza di 8 settimane dal primo “assaggio” di morfina, tutti i topolini sono stati esposti nuovamente alla sostanza stupefacente, e si è potuto proprio dimostrare come i topini che erano carenti in fatto di attenzioni materne si dimostravano molto più inclini a riprovare la morfina, e quindi propensi a sviluppare una successiva dipendenza.

    Il motivo di questa differenza si deve ad una sostanza, detta interleuchina-10, che ha un ruolo nel contrastare le infiammazioni e nel circuito di ricompensa del cervello, i cui livelli sono risultati ben 4 volte superiori nelle cavie che avevano avuto una dose maggiore di coccole. Ho trovato davvero molto interessante questa ricerca, non so se il cervello degli esseri umani si comporti allo stesso modo, ma mi viene da concludere con l’affermazione che “l’amore è la risposta”, sempre e comunque.