Lampade abbronzanti: consigli per evitare rischi per la salute

Lampade abbronzanti: consigli per evitare rischi per la salute

Ecco cosa devi sapere se decidi di ricorrere alla tintarella artificiale

da in Dermatologo, Pelle, Prevenzione, Tumore alla pelle, Tumori, Melanoma
Ultimo aggiornamento:
    Lampade abbronzanti: consigli per evitare rischi per la salute

    L’estate sta finendo e molti ricominceranno a fare uso delle lampade abbronzanti. Ma lo sapete che i casi di cancro della pelle sono in forte aumento tra la popolazione femminile più giovane e sembra che la causa sia dovuta all’abuso delle lampade abbronzanti? Ecco perchè per esempio i lettini solari sono stati vietati in Brasile e Australia, e proibiti ai minori di 18 anni anche in molti Paesi europei come per esempio in Germania, Francia, Inghilterra, Spagna, Portogallo e Norvegia. Vediamo quindi quali sono i consigli per evitare rischi per la salute.

    Quando l’inverno ci rende pallide molti di noi ricorrono all’utilizzo di lettini abbronzanti, docce solari e lampade viso, ma sottovalutiamo i danni a cui esponiamo la nostra pelle. Infatti, secondo i ricercatori della Harvard Medical School l’incidenza crescente di un comune tipo di cancro della pelle chiamato carcinoma basocellulare è direttamente collegato all’utilizzo delle lampade UV. Chi non ricorda il selfie pubblicato su Facebook da una ragazza fanatica dell’abbronzatura che oggi si ritrova con diverse forme tumorali?
    Inoltre le radiazioni ultraviolette delle lampade possono provocare problemi quali eritemi e irritazioni alla pelle, e infiammazioni o anche danni più seri agli occhi.
    Ma è pur vero che l’esposizione dei raggi ultravioletti genera per esempio un miglioramento del tono dell’umore, dell’osteoporosi, della psoriasi, della vitiligine e del rachitismo.
    Ecco perchè la parola d’ordine diventa il non abusarne per non trasformare un mezzo utilizzato per la bellezza in un’arma molto pericolosa.

    Nella scelta della lampada abbronzante da utilizzare sono da preferire quelle che emettono uno spettro simile a quello del sole, quindi non solo raggi UVA ma anche UVB. Purtroppo però la scelta spesso cade su quelle che emanano raggi UV perchè permettono un’abbronzatura più rapida.

    La durata dell’esposizione alle lampade abbronzanti va sempre personalizzata in base al proprio fototipo:

    • Fototipo 1: le lampade abbronzanti vanno evitate perchè la pelle è molto chiara e facilmente soggetta a scottature solari.
    • Fototipo 2: le lampade abbronzanti vanno limitate al massimo perchè la pelle è chiara e soggetta a scottature solari.
    • Fototipo 3: la pelle ha un colorito medio e ci si può può esporre con tempi brevi.
    • Fototipo 4: la pelle ha un colorito olivastro e ci si può può esporre con tempi progressivamente più lunghi.
    • Fototipo 5: la pelle è scura è non si scotta quasi mai.
    • Fototipo 6: la pelle è nera.

    Attenzione: le persone di natura bionde o rosse con la pelle chiarissima e le efelidi non dovrebbero mai esporsi alle lampade abbronzanti.

    • Verificare il proprio fototipo e la condizione di salute della propria pelle prima di scegliere se utilizzare le lampade abbronzanti: sono fortemente sconsigliate alle persone con la pelle molto chiara, a chi ha meno di 18 anni, a chi ha presenta molti nei o lentiggini.
    • Non utilizzare creme e cosmetici perchè potrebbero provocare reazioni allergiche.
    • Evitare di utilizzare le lampade abbronzanti se si stanno assumendo farmaci che possono causare reazioni allergiche, se si è in gravidanza, e si se soffre di cattiva circolazione o di sbalzi di pressione.
    • Indossare sempre gli appositi occhialini per proteggere gli occhi.
    • Prestare attenzione che teli e asciugamani siano monouso o puliti.
    • Rispettare i tempi dell’esposizione e gli intervalli fra le sedute.
    • Utilizzare un buon prodotto idratante al termine di ogni seduta abbronzante.
    • Preferire le lampade abbronzanti che emettono uno spettro simile a quello del sole, che richiedono più sedute per abbronzarsi.
    • Proteggere dall’esposizione ai raggi le parti sensibili della pelle come le cicatrici, le ferite e i genitali.
    • Contattare il medico curante se sulla pelle dovessero comparire macchie, soprattutto in rilievo.

    E’ altresì importante scegliere con oculatezza il centro estetico, perchè esso poter consigliare il tipo di lampada abbronzante, il numero delle sedute e la loro durata in base al tipo di pelle. Inoltre deve garantire una adeguata manutenzione degli apparecchi e la loro corretta condizione igienica.

    823

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DermatologoPellePrevenzioneTumore alla pelleTumoriMelanoma
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI