NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

La ricostruzione unghie con il gel è cancerogena?

La ricostruzione unghie con il gel è cancerogena?
da in Bellezza, News Mediche, Tumore alla pelle, Tumori, Unghie, Trattamenti estetici
Ultimo aggiornamento:

    Ricostruzione unghie cancerogena

    È la miglior invenzione per le mani più restie alla manicure, la ricostruzione delle unghie con il gel: comoda trovata per avere unghie sempre impeccabili, ma è anche sicura? Un recente studio in materia getta nuove ombre su questa tecnica, che regala una manicure permanente o semipermanente, addebitandole un potenziale effetto cancerogeno.

    In particolare, secondo la ricerca condotta dagli esperti della School of Medicine di New York, sarebbe da annoverare come possibile effetto collaterale della ricostruzione delle unghie con il gel il cancro della pelle.

    La colpa sarebbe tutta, o quasi, dei fornetti a raggi Uva utilizzati, tra una limatura e una smerigliatura dell’unghia, per fissare gli strati di gel stesi sull’unghia per regalarle un nuovo aspetto, lucido, curato e impeccabile. Questi fornetti, infatti, secondo gli esperti d’oltreoceano, sarebbero da additare come cancerogeni: in tutto e per tutto uguali a una lampada abbronzante, già nota per i suoi effetti deleteri sulla salute della pelle, e, rispetto a quest’ultima, non sono nemmeno regolabili in termini di intensità.

    Il consiglio di Chris Adigun, a capo del gruppo di studio a stelle e strisce, rivolto alle donne, è di limitare il ricorso a questa tecnica di manicure, che regala sì unghie perfette, ma rischia di comprometterne, alla lunga, la salute e soprattutto rischia di aumentare le probabilità di essere colpite da un melanoma.


    Lanciata la “bomba” dagli Usa, gli esperti del Bel Paese gettano acqua sul fuoco, evitando di dare adito a inutili allarmismi. La quantità di raggi Uva utilizzati per la ricostruzione delle unghie, molto simile a quella impiegata per lo sbiancamento dei denti, non dovrebbe suscitare troppi timori, secondo Nicola Mozzillo, direttore Dipartimento Melanoma dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli, che sottolinea “la notizia dovrebbe riguardare esclusivamente una piccola fetta di utenti, considerato che nella normalità l’esposizione ai raggi ultravioletti non è così significativa da giustificare di per sé l’insorgere di una patologia tumorale”.

    390

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaNews MedicheTumore alla pelleTumoriUnghieTrattamenti estetici
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI