La poliomielite è ancora un rischio in Europa?

da , il

    vaccino poliomielite

    La poliomielite è ancora un rischio per molti bambini nel mondo. Nei 53 Paesi dell’area Europea dell’OMS questa patologia nei giorni scorsi è stata ufficialmente dichiarata debellata dal Comitato di Certificazione Regionale per l’eradicazione della poliomielite (RCC) nel corso di un incontro che si è svolto in Danimarca, a Copenaghen. E’ una notizia importante perché non tutti sanno che la polio era già stata eradicata in questa area nel 2002 dopo un’intensa campagna di vaccinazioni antipolio (su circa 90 milioni di bambini).

    Purtroppo lo scorso anno (2010) erano stati invece diagnosticati circa 475 casi di poliovirus selvaggio di tipo 1, con addirittura 30 casi mortali, in ben 4 Paesi dell’area in questione: il Kazakistan, la Federazione russa, il Tagikistan ed il Turkmenistan. L’impegno con i vaccini ha portato alla nuova dichiarazione di eradicazione della poliomelite dalla nostra area geografica.

    La malattia è ancora endemica in altre aree del mondo: Afghanistan, India, Nigeria e Pakistan i luoghi più colpiti, dove però un serio impegno politico-sanitario volto alla vaccinazione ha ridotto in poco tempo, la casistica del 90%. L’importante è mantenere attiva la soglia di allerta. Ricordiamo che questo virus, molto aggressivo colpisce il sistema nervoso essenzialmente dei bambini, sotto i 5 anni d’età.

    Dolcetto o scherzetto?