NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

La pillola anticoncezionale può alterare la struttura del cervello

La pillola anticoncezionale può alterare la struttura del cervello
da in Cervello, Contraccezione, News Mediche
Ultimo aggiornamento:

    pillola cervello

    La pillola anticoncezionale può alterare la struttura del cervello delle donne? Si torna a discutere di questo metodo di contraccezione orale scelto da circa cento milioni di persone in tutto il mondo. A rimettere in discussione i possibili effetti collaterali dell’anticoncezionale al femminile che ha rivoluzionato il concetto di contraccezione negli ultimi decenni un nuovo studio condotto dagli esperti dell’Università della California di Los Angeles. Ma cerchiamo di saperne di più.

    Una premessa è d’obbligo: niente allarmismo, si tratta solo di alcune ipotesi preliminari, non ci sono certezze o rischi reali. Sì, perché secondo le prime supposizioni degli scienziati d’oltreoceano la pillola potrebbe essere responsabile di alcune alterazioni neurologiche. Per formulare queste ipotesi, gli esperti dell’università californiana Ucla, hanno coinvolto nella ricerca 90 donne, 44 delle quali usano i contraccettivi orali.

    Dai risultati emersi, pubblicati anche su “Human Brain Mapping”, si evince che gli studiosi hanno identificato due particolari regioni del cervello, la corteccia orbito frontale laterale, deputata alla regolazione delle emozioni e all’adattamento del comportamento, e la corteccia cingolata posteriore, che hanno la tendenza a essere più sottili nelle donne che assumono la pillola contraccettiva.

    Per questo, forse, e non solo per gli ormoni, l’umore e l’emotività delle donne varia così tanto con i contraccettivi orali?

    Nessuna risposta certa, solo ipotesi per ora. Nessuna correlazione provata e nessun pericolo certificato, quindi. Ma qualche evidenza in più, che si aggiunge alle prime emerse nel corso di studi precedenti.

    299

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CervelloContraccezioneNews Mediche
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI