La legionella nei condizionatori d’aria?

da , il

    legionella condizionatori

    Ogni tanto la notizia torna: in qualche ufficio pubblico o privato qualcuno si ammala o viene scoperto il batterio della legionella. E’ capitato anche di recente anche nella sede del Comune di Bologna. Ma di cosa si tratta? La legionella è un batterio che può causare vere e proprie epidemie. Sviluppa patologie respiratorie molto simili alla polmonite: la febbre di Pontiac e la cosiddetta malattia del Legionario, trattabili con un’adeguata terapia antibiotica, ma se trascurate possono condurre alla morte nel 10% dei casi.

    Vettori particolari di legionella sono i condizionatori d’aria, come ampiamente riconosciuto dalla comunità scientifica, ma non quelli domestici (mai dimostrato un legame). La legionella infatti, proliferando in ambienti umidi e temperature tra i 25 ed 42°C infetta l’uomo, mediante inalazione o per microaspirazione di goccioline d’acqua in forma di aerosol.

    Incriminate le torri di raffreddamento (grandi sistemi centralizzati di aria condizionata) alcune delle quali, poste sui tetti degli edifici, nebulizzano l’acqua disperdendola nell’ambiente: questa infettata dal batterio può essere respirata da malcapitati. Rimane il fatto che anche l’accurata igiene del condizionatore domestico non va trascurata, magari perché potrebbe contenere gli acari della polvere.