La dipendenza patologica è una malattia del cervello

da , il

    dipendenza malattia del cervello

    La dipendenza patologica è una malattia del cervello. E’ a queste conclusioni che è arrivata la commissione istituita 4 anni fa dalla Società Americana di Medicina delle Dipendenze (ASAM) e costituita da circa 80 esperti. L’analisi delle nuove dipendenze (new addictions) oltre che le ultime acquisizioni scientifiche circa i meccanismi cerebrali hanno permesso di tracciare una nuova definizione della “dipendenza”, che non deve più essere considerata come un disturbo comportamentale: di fatto è una “malattia cerebrale cronica”, che va tenuta sotto controllo per tutta la vita e non è causata da una sostanza esterna o da malattie psichiatriche.

    Si tratta infatti di una patologia primaria: è lei la causa dei comportamenti anomali e consiste in una alterazione dei circuiti neurologici legati alla “percezione della ricompensa”. Un nuovo modo di vedere la malattia da parte degli studiosi che amplierà un percorso già iniziato verso nuove forme terapeutiche, senza dimenticare le terapie di “recupero comportamentale”, già utilizzate in caso di alcolismo, tossicodipendenza, gioco d’azzardo, ecc.