La dieta di Kate Middleton impazza, ma è pericolosa per la salute

da , il

    Kate Middleton dieta

    Si chiama Dukan, la dieta che ha permesso a Kate Middleton di fare il suo ingresso nell’Abbazia di Westminster, per il matrimonio con il principe William, filiforme nel suo meraviglioso abito da sposa. La bella duchessa di Cambridge, infatti, così come anche la di lei madre, ha seguito un regime alimentare iperproteico al fine di raggiungere un peso forma che la facesse apparire ancora più radiosa il giorno delle nozze. La domanda sorge spontanea, ma ce n’era bisogno? Sfogliando via web le foto del “prima”, la risposta sembra proprio: no, non ce n’era bisogno. E tuttavia, si sa, per un evento del genere una ragazza ci tiene ad apparire al meglio, è anche naturale.

    Peccato che per ottenere questo meglio, la Middleton si sia sottoposta ad una dieta che può avere ripercussioni dannose sulla salute e che, purtroppo, proprio per la vasta eco mediatica del matrimonio dell’anno, sta ora impazzando ovunque nel mondo. Tutte come Kate. Ma attenzione ai rischi. Questa dieta, infatti, nata in Francia per “invenzione” di Pierre Dukan, da cui prende il nome, si articola in quattro fasi.

    La prima, che è anche la più pericolosa per l’organismo, prevede una durata dai 2 ai 7 giorni, in cui si devono eliminare completamente carboidrati, frutta e verdura a favore di proteine, da assumersi senza limitazione. La seconda fase, detta di “crociera”, prevede un piccolo inserimento di verdure, ma non ad ogni pasto.

    La terza fase, di “consolidamento”, deve durare un numero di giorni pari al numero dei kg persi moltiplicati per 10, e concede amidi 2 volte a settimana, così come la frutta, più due giorni, sempre a settimana, di strappo alla regola, in cui si può mangiare di tutto. Infine, arriva la fase conclusiva, di “stabilizzazione”, in cui si ritorna al regime alimentare consueto ad eccezione di un giorno alla settimana dedicato esclusivamente al consumo di alimenti proteici.

    Come si intuisce, si tratta di uno sbilanciamento incredibile che, se pure permette di ottenere dei risultati in breve tempo, in termini di perdita di peso, può essere consentita solo ed esclusivamente ad individui in perfetta salute. “La fase iniziale è la più pericolosa – spiega Giovanna Cecchetto, Presidente dell’Associazione Nazionale Dietisti – e solo chi non ha alcun problema di salute può permettersela.

    Per chi invece ha disturbi renali o soffre di ipertensione, situazioni molto frequenti nei pazienti obesi, è molto rischiosa”. A causa dell’eccessivo carico proteico, inoltre, si rischia di incorrere in uricemia, calcolosi renale e affaticamento del fegato. Il consiglio dei nutrizionisti,visto che questa dieta non ha nulla di scientifico ed è squilibrata sotto tutti i punti di vista, è quello di affidarsi ad un bravo dietologo per dimagrire e non rischiare di farsi davvero male, per sembrare belle come una principessa.

    Dolcetto o scherzetto?