La bellezza sotto l’albero

Regalare e regalarsi trattamenti di medicina estetica da fare sfruttando la stagione fredda è fra le tendenze del Natale 2016

da , il

    La bellezza sotto l’albero

    Negli ultimi anni si è fatta strada la tendenza di regalare, e regalarsi, per Natale trattamenti beauty e di medicina estetica. Nel 2015 un italiano su quattro ha messo sotto l’albero, per sé o per gli altri, un trattamento estetico o di medicina estetica (dati Quanta System Observatory).

    Specchio di una tendenza che vede crescere la spesa degli italiani per la cura di sé (nel 2015 gli italiani hanno speso oltre 9,7 miliardi di euro in prodotti per la bellezza, dati Cosmetica Italia), segno che il benessere e la bellezza sono ancora in testa alle priorità del Belpaese.

    “Gli italiani ricercano soluzioni che garantiscano risultati naturali e armoniosi, vogliono avere un aspetto fresco, sano e giovanile, ma non rincorrono un ideale di eterna giovinezza né di bellezza plastica e omologata”, spiega il dott. Sergio Noviello, chirurgo estetico e medico estetico, direttore sanitario di Milano Estetica.

    Infatti, ai primi posti fra i trattamenti di medicina estetica da regalare per le festività, dopo la depilazione laser (trattamento che richiede diverse sedute da programmare durante l’inverno, quando la pelle non è esposta a luce e sole) troviamo i trattamenti per il ringiovanimento cutaneo.

    “Per rispondere alle esigenze del paziente in modo personalizzato”, spiega il dott. Noviello, “la soluzione ideale sono protocolli che combinano trattamenti complementari modulabili sul singolo soggetto in base alle sue esigenze: ritrovare tono e turgore, cancellare le macchie cutanee, combattere rughe e piccoli segni di espressione. Ne è un esempio il protocollo SkinRelax, che mima l’azione del botulino: distende i tatti, riduce i segni di espressione e reidrata in profondità la pelle, rendendola elastica e tonica. Prevede 4 sessioni cui sottoporsi ogni due settimane, che combinano Acido ialuronico a elevato peso molecolare con Oligopeptidi Biomimetici ad azione botulino simile (penta peptidi, Hexapeptidi, Heptapeptidi). Questo trattamento può esser abbinato a filler, biorivitalizzazioni, Dermamelan e Dermamelan Blue o ad altri protocolli, come Jaluronwhite per le macchie cutanee, con una formula che non è mai rigida, ma piuttosto modulabile”.

    Anche i trattamenti per il corpo sono regali molto ambiti: che si tratti di riduzione delle rotondità o della cellulite, di intervenire sui capillari o sulla peluria. Si tratta sempre di trattamenti che richiedono più sedute e che è meglio fare in inverno per arrivare in forma alla prova costume.

    “Fra i protocolli corpo più richiesti”, spiega il dott. Noviello, “troviamo Strimax, specifico per il trattamento delle smagliature, che alterna quattro sedute di Trattamento iniettivo intradermico con Silicio organico, acido ialuronico a elevato peso molecolare addizionato con fattori di crescita, antiossidanti, aminoacidi e vitamine, a quattro sedute di laser CO2 Presktion. Le smagliature sono un fenomeno determinato dalla perdita di forza della componente fibrosa del derma”, continua il dott. Noviello, “nel protocollo Strimax il laser co2 ha come finalità la vera e propria eliminazione della smagliatura per singole microscopiche rimozioni di tessuto. Nel contempo vengono stimolati i processi riparativi del tessuto che sono facilitati proprio dalle iniezioni di principi attivi come acido jaluronico, antiossidanti e polifenoli”.

    A seguire, nella classifica del trattamenti corpo più richiesti troviamo la Fleboterapia rigenerativa ambulatoriale per cancellare i capillari e ripristinare il corretto microcircolo, i trattamenti per rimodellare e ridurre gli accumuli adiposi.

    “Come già anticipato nei principali congressi di medicina estetica”, conclude il dott. Noviello, “è in arrivo un farmaco che utilizza un composto di origine naturale che consente di ridurre gli accumuli adiposi senza bisogno del bisturi: saranno sufficienti alcune punturine di questo preparato per rompere le cellule di grasso che vengono poi eliminate dal sistema linfatico e indurre la produzione di collagene”.