L’olio d’oliva è un prezioso alleato contro tumori, ipertensione e colesterolo alto

da , il

    Olio d oliva benefici

    Olio d’oliva, un vero elisir di salute, bellezza e lunga vita! Davvero questo umile e preziosissimo frutto del Mediterraneo, conosciuto e usato da sempre, non smette di stupirci per le sue mille virtù, oltre che per il suo gusto inconfondibile. Che per combattere e prevenire le patologie che più mettono a repentaglio la nostra salute sia necessario partire dalla tavola e dalle buone abitudini alimentari, si sapeva da tempo, anche se non è mai ozioso ribadirlo. Sostegni scientifici a questa teoria ne giungono a bizzeffe, ma è sufficiente anche la semplice osservazione, infatti proteggersi da cancro, malattie coronariche e diabete, è più facile se il nostro organismo è ben “rinforzato” naturalmente grazie agli alimenti di ottima qualità che scegliamo per nutrirci.

    A tal proposito, è stato appurato come in particolare la nostra dieta mediterranea, ricca di ortaggi e frutta freschi, tanto pesce azzurro e cereali, sia in assoluto, o quasi, il tipo di alimentazione migliore per mantenerci sani e vivere a lungo. Ma essenziale è anche l’uso costante dell’olio d’oliva, da preferire a tutti gli altri, e vediamo perché.

    L’olio d’oliva e le sue proprietà anti-tumorali

    L’olio extra vergine d’oliva, condimento straordinario, specie se usato a crudo, è un alleato nella prevenzione di tutte le forme di tumore. Di recente, nel corso della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), si è proprio evidenziato il ruolo dell’olio d’oliva come coadiuvante nelle terapie oncologiche e, soprattutto, come efficace fattore di prevenzione delle neoplasie. Il dott. Massimo Lopez, Direttore del Dipartimento di Oncologia dell’Istituto dei Tumori di Roma, ha spiegato come il consumo quotidiano di olio d’oliva sia in grado di proteggerci dall’insorgenza di diverse forme di cancro, tra cui quello al seno: “Nel 20% dei tumori alla mammella è espresso l’HER2, un recettore della crescita che stimola la cellula cancerosa a proliferare, l’olio d’oliva inibisce l’iper-espressione, ovvero, l’eccesso di questo recettore, che favorisce il processo di cancerogenesi. Dal punto di vista terapeutico, inoltre, l’olio d’oliva coadiuva l’azione del farmaco Herceptin, che interferisce con il recettore HER2, bloccando la proliferazione del tumore alla mammella. Nella dieta mediterranea viene usato l’olio d’oliva, dotato di componenti assolutamente efficaci non solo nella prevenzione – attraverso l’acido oleico e gli antiossidanti – ma anche nella cura del cancro, favorendo l’azione di alcuni farmaci che si usano contro il tumore”.

    Olio d’oliva per combattere ipertensione e colesterolo alto

    Ma l’olivo, sia grazie ai suoi ottimi frutti e all’olio che si ricava dalla loro spremitura, che alle sue foglie, da sempre usate in erboristeria, non solo ci protegge dai tumori, ma abbassa sia la nostra pressione, regoralizzandola, che il nostro colesterolo “cattivo” o LDL. Insomma, un vero toccasana. Grazie ai polifenoli contenuti nel dorato condimento, il suo regolare consumo aumenta la circolazione del colesterolo HDL o buono (che pulisce le nostre arterie, a differenza di quello “cattivo”, che le ostruisce) e riduce lo stress ossidativo dell’LDL, e quindi anche la tendenza all’aterosclerosi. Insomma, minor rischio di malattie del sistema cardiocircolatorio, inclusi ictus e ischemie. Inoltre, al consumo di olio d’oliva di qualunque tipo, è anche associata una riduzione della pressione arteriosa, che ugualmente contribuisce a mantenere in salute il nostro cuore e i nostri vasi sanguigni. Così come molto efficaci non solo per abbassare la pressione, ma anche per combattere gli effetti collaterali tipici di chi ne soffra, come la cefalea e le vertigini, sono gli estratti delle foglie dell’ulivo. Che dire, via libera alla bruschetta!