L’influenza colpirà dai 2 ai 5 milioni di italiani

da , il

    virus influenza

    Per quanto l’inizio ufficiale dell’inverno sia ancora abbastanza lontano, il freddo si sta già facendo sentire, soprattutto nelle regioni del nord Italia. E con il clima rigido, si sa, arrivano anche i virus dell’influenza. ”Entro una o due settimane ci aspettiamo i primi casi in Italia, anche se il picco sarà tra tre-quattro settimane, visto che è arrivato il freddo” ha annunciato il virologo dell’università di Milano Fabrizio Pregliasco, in occasione della presentazione del compendio Sic2009 tenutasi recentemente presso il ministero della salute.

    Secondo l’esperto, entro la fine di quest’anno, l’influenza colpirà dai due ai cinque milioni di italiani. Come noto, i virus influenzali sopravvivono e si diffondono rapidamente quando fa molto freddo: per questo il numero di casi sarà più o meno consistente a seconda delle temperature: “se il freddo sarà continuo, i casi saranno più numerosi, mentre se si avranno dei momenti di caldo, saranno minori” ha spiegato Pregliasco.

    Quali virus dovremo temere nello specifico? “Tre virus –spiega l’esperto- oltre a quello pandemico H1N1, ce ne saranno due stagionali australiani. Possiamo dirlo in base alla stagione influenzale australe e ai primi segnali avuti dal Nord Europa. Tutti i virus sono comunque coperti dall’attuale vaccino antinfluenzale” per chi lo ha fatto o lo farà. Le regole di prevenzione sono sempre le stesse: lavarsi le mani con il sapone accuratamente e frequentemente, evitare – per quanto possibile – i luoghi affollati e quindi più a rischio. Sia ben chiaro però che per quanto si possa cercare di prevenire l’influenza, avere la certezza di non ammalarsi è praticamente impossibile.