L’esposizione al sole aiuta a prevenire il diabete

da , il

    Sole diabete

    Anche esporsi al sole può aiutare a prevenire il diabete, una malattia del sistema metabolico che sta sempre più diffondendosi, al pari dell’obesità e delle patologie ad essa collegate, creando un vero allarme sanitario a livello globale. Ma le persone a rischio di ammalarsi di diabete, perché magari vi sono già altri casi in famiglia, possono prevenire l’insorgenza dei primi sintomi seguendo uno stile di vita salutare, di cui il sole è parte integrante. Unitamente, infatti, ad una alimentazione corretta, povera di zuccheri semplici e grassi, e ad una vita non eccessivamente sedentaria, anche una regolare esposizione ai raggi benefici del sole, soprattutto in estate, è di giovamento.

    E’ tutto merito della vitamina D, che per essere assorbita dal nostro organismo necessita proprio del sole, che ne permette la sintesi. I ricercatori del Melbourne Pathology (Australia), hanno effettuato una ricerca coinvolgendo 2500 persone di cui hanno analizzato campioni ematici. Ebbene, da questi test è emerso che per valori di vitamina D superiori di 25 nanomoli, il pericolo di sviluppare il diabete scendeva del 24%.

    Tanto per farvi un’idea, una persona si definisce carente di vitamina D quando nel suo sangue sono presenti meno di 50 nanomoli per litro. Questa ricerca, che dimostra l’importanza della vitamina D nella prevenzione del diabete, è importante perché associa alla battaglia contro questa patologia davvero insidiosa, una dieta corretta alla… “tintarella”!

    Sì, alla fine, prendere il sole nella bella stagione, se magari per noi è indirizzata soprattutto all’abbronzatura, in realtà è salutare sia per le ossa che per prevenire il diabete, non male! Mi raccomando però, con le dovute precauzioni. La ricerca australiana è stata riportata dal Daily Mail.

    Dolcetto o scherzetto?