L’epidemia da batterio killer si blocca, ma della causa ancora nessuna traccia

da , il

    Betterio killer epidemia bloccata

    Il peggio è passato e l’epidemia da batterio killer si è ormai bloccata. Assicura, e rassicura in questo modo la popolazione tedesca, e tutta l’Unione Europea, il neo ministro della Salute tedesco Daniel Bahr, senza però fornire indicazioni sull’origine dell’infezione, anche se ormai è chiara a tutti la totale innocenza ed estraneità degli ortaggi, tra cui il cetriolo, che prima e più di tutti aveva subito l’onta di essere dichiarato “untore”. Come anche noi avevamo scritto, originariamente la fonte del focolaio infettivo del batterio incriminato – il ceppo di Escherichia Coli in grado di provocare la sindrome emolitico-uremicaera stata individuata in uno stock di cetrioli spagnoli

    Conseguenza logica, una vera e propria psicosi collettiva (nel senso di europea), che aveva causato perdite ingentissime per i produttori agricoli non solo iberici. Tonnellate e tonnellate di incolpevoli vegetali (pomodori, lattughe, e, infine, anche i poveri germogli di soja) buttati al macero, un intero settore in ginocchio, per un falso allarme. Intanto, qualunque sia la misteriosa origine del batterio mutante, siamo in una fase di regressione dell’infezione:

    “Il numero dei contagiati è significativamente calato, anche se ci saranno nuovi casi e possibili vittime”, ha affermato il ministro tedesco nel corso di una intervista al canale televisivo Ard. Le polemiche per come la Germania ha condotto le indagini di laboratorio per individuare la causa e la fonte prima dell’infezione, però infuriano, perché se ora il problema sanitario passa in secondo piano, è quello economico a dominare il dibattito.

    La UE ha invitato il governo tedesco a collaborare maggiormente con gli altri Paesi per scovare l’origine del batterio killer, mentre si stanziano misure di indennizzo per risarcire gli agricoltori colpiti dal crollo delle vendute di frutta e verdura freschi. Insomma, dopo 24 vittime e oltre 2400 infettati, siamo ancora ben lontani dal trovare il bandolo della matassa.

    Dolcetto o scherzetto?