L’artrosi si previene con aglio e cipolla

da , il

    aglio cipolla

    Prevenire l’artrosi? Un gioco da ragazzi! Basta consumare regolarmente aglio e cipolla. I due ortaggi proteggono le articolazioni dai danni del tempo e quindi prevengono l’artrosi. E’ la conclusione di uno studio britannico del del King’s College di Londra, che si è da poco guadagnato uno spazio sulla rivista specializzata BMC Musculoskeletal Disorders. Ai fini della ricerca, il team di studiosi -coordinato dall’epidemiologa Frances Williams- ha preso in esame cinquecento coppie di gemelle in perfetta salute, tutte con un’età vicina ai 60 anni.

    Le esaminate sono state sottoposte a radiografia per individuare l’eventuale presenza di un’artrosi.Sono state inoltre analizzate le abitudini alimentari di tutte le gemelle. Dal confronto dei dati raccolti è emerso che, indipendentemente da fattori quali l’età e indice di massa corporea, un consumo regolare di frutta e verdura ha effetti preventivi a lungo termine per l’artrosi. In tal senso, gli ortaggi più efficaci sembrerebbero essere proprio cipolle, aglio e scalogno.

    Per capire cosa si nasconda dietro all’effetto preventivo di questi alimenti, i ricercatori hanno voluto approfondire analizzando gli effetti di un composto derivato dall’aglio (il diallil-disulfide) su alcune cellule in vitro. Il diallil-disulfide è in grado di ridurre al minimo l’azione delle metalloproteinasi della matrice extracellulare: una famiglia di enzimi che, quando il paziente sviluppa l’artrosi, ricopre un ruolo centrale nel processo di alterazione e distruzione delle articolazioni.

    “Gli studi epidemiologici basati su questionari alimentari – spiega la Williams – hanno diversi punti deboli ed è sempre difficile separare con certezza gli effetti dei diversi componenti di una dieta. Per questo abbiamo deciso di fare esperimenti su cellule con il composto derivato dall’aglio: la sua azione sugli enzimi extracellulari ci dà una prova molto netta dei possibili meccanismi alla base dei benefici del consumo di aglio e cipolle. I nostri dati sembrano indicare che questi ortaggi potrebbero aiutare in qualche modo a prevenire l’artrosi dell’anca o magari a ridurne la gravità, aumentandone il consumo in una fase precoce della patologia”. Se i prossimi accertamenti dovessero confermare questa tesi “si potrà pensare a una sperimentazione clinica vera e propria nei pazienti”.