L’allergia alla tintura per capelli e le sue cause

da , il

    Tinture per capelli allergia

    Negli anni si è assistito ad un utilizzo sempre maggiore di tinture per capelli, fenomeno che ha incrementato anche il numero delle reazioni allergiche alle stesse. Proprio di recente purtroppo, vi abbiamo raccontato di una donna in coma proprio per una violenta allergia alla tinta per capelli, che tra l’altro utilizzava da tempo. A cosa sono dovuti questi casi drammatici ed altri più routinari che comportano prurito, rossore o desquamazione della pelle?

    La sostanza chimica incriminata con più probabilità è la para-fenilendiammina (PPD). Questa è presente in oltre due terzi delle tinture permanenti per capelli, data la sua capacità di penetrare a fondo il fusto del capello ed il follicolo, oltre ad avere una grande capacità di legarsi alle proteine della pelle. Queste caratteristiche ne fanno anche un potente antigene da contatto, in grado di provocare reazioni allergiche! Per questo motivo, alcuni paesi europei, tra cui Germania, Francia e Svezia, hanno vietato la PPD, ma in generale se ne usano quantità minime che in condizioni normali non provocano problemi. Oltre alla para-fenilendiammina nelle tinture per capelli esistono anche altre sostanze note per provocare allergia, come il cobalto (per capelli castani in particolare) o il gliceril tioglicolato che si trova in soluzioni per permanente ed in combinazioni per tingere i capelli.

    Nel caso facciate uso costante di questi prodotti, o siete delle persone allergiche o notate una qualche reazione particolare (anche gonfiore del viso) parlatene col vostro medico curante e fate dei test cutanei (patch test) generali o che contengono gli antigeni specifici che utilizzate, come la para-fenilendiammina e vedrete ch convivere con un’allergia sarà possibile.