L’alimentazione consigliata in menopausa per non ingrassare

da , il

    L’alimentazione consigliata in menopausa per non ingrassare

    L’alimentazione è fondamentale per il nostro benessere psico-fisico e nella vita in generale. Tuttavia, è necessario porre particolare attenzione all’alimentazione in menopausa per non ingrassare. L’organismo della donna in questa naturale, quanto complessa, fase biologica va incontro a numerosi cambiamenti a causa della drastica diminuzione degli estrogeni: gli sbalzi ormonali mettono a rischio la salute del cuore e delle ossa, ma soprattutto facilitano quell’odioso e incontrollato eccesso di grasso che rischia, non solo, di favorire l’insorgenza di malattie del sistema cardiocircolatorio e l’osteoporosi, ma può anche stimolare lo sviluppo di gravi disturbi come il diabete e l’obesità.

    La corretta alimentazione in menopausa e altre regole

    Durante il delicato periodo della menopausa, esistono due imperativi con cui ogni donna deve fare i conti: perdere peso, o per le più fortunate, evitare di accumularlo. Non è facile in entrambi i casi, sopratutto perché tali condizioni devono diventare una costante, cioè sono “per sempre”. Ecco allora che il termine “dieta” assume nuovamente l’originario significato mutuato dalla lingua greca: “stile di vita”. Vediamo alcune regole basilari per impostarlo.

    1. I nutrienti indispensabili

    Prioritario favorire la scelta di cibi sani, che apportino le giuste quantità di calcio, vitamina D e ferro, limitando così il rischio di osteoporosi. Indispensabile sarà, quindi, l’assunzione di frutta e verdura, carni bianche e cereali integrali.

    E’ risaputo che il latte e i suoi derivati, seppur ricchi di grasso, rappresentino un’ottima fonte di calcio, importante per la salute delle nostre ossa. Al contempo, la carne rossa può essere fonte di ferro ed aiutare a prevenire l’anemia in menopausa, che spesso si sviluppa proprio a causa di un’errata alimentazione. Sono però da considerare anche delle alternative, ad esempio le verdure a foglia verde e i legumi secchi, ricchi di calcio seppur in proporzione minore rispetto alla carne.

    2. I cibi da escludere

    Importante è l’esclusione, o la limitazione in via del tutto “eccezionale”, delle bibite gassate e zuccherine, dolci, cibi fritti, insaccati e in generale gli alimenti ricchi di grassi saturi e quelli a prevalenza glucidica. Tuttavia, occorre anche evitare l’assunzioni di grandi quantità di carne e formaggio, smettere col fumo e astenersi dall’abuso di alcool. Fondamentale, non solo in menopausa, la regola cardine per cui dev’essere diminuito il sale, responsabile non solo dell’ipertensione, ma anche di una demineralizzazione dell’osso.

    3. Seguire una dieta sostenibile

    Per affrontare la menopausa gli studiosi hanno ribadito con insistenza un concetto davvero importante: seguire una dieta basata sulle proprie esigenze biologiche, quindi concentrandosi su scelte alimentari corrette che aiutino a mantenere la linea.

    4. L’attività fisica

    Non dovrà certo mancare una regolare e costante attività motoria evitando in alcun modo la sedentarietà, grave fattore di rischio per la nostra salute. Ovviamente lo stile di vita di una persona non può cambiare in modo repentino; è quindi importante cominciare fin da giovani a muoversi e praticare delle attività fisiche. Per “attività fisica” non s’intende solo lo sport, ma anche il ballo, le passeggiate a piedi o in bicicletta, l’aquagym o il pilates. Insomma, tutte quelle attività che fanno divertire e stare bene.

    5. Affidarsi a un esperto

    La menopausa causa il naturale rallentamento del metabolismo. Si può verificare un aumento dei livelli del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue, ma anche della glicemia con una congenita tendenza al diabete. Dopo la menopausa, inoltre, lo spontaneo indebolimento della struttura ossea, può portare a più o meno gravi problemi di osteopenia e osteoporosi. Per prevenire e tenere sotto controllo questi problemi, è fondamentale seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata. Per farlo, è buona norma affidarsi a un esperto, a seconda di chi avrete bisogno, per farsi indicare la strada giusta, anche e soprattutto in base ai propri gusti, alle abitudini e alle condizioni generali di salute.