NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

L’acqua del rubinetto fa male o si può bere?

L’acqua del rubinetto fa male o si può bere?

Conviene affidarsi alla soluzione domestica bevendo l'acqua del rubinetto o è meglio acquistare l’acqua minerale in bottiglia?

da in Alimentazione, acqua
Ultimo aggiornamento:
    L’acqua del rubinetto fa male o si può bere?

    Ha un costo bassissimo ed è facile da reperire, ma l’acqua del rubinetto fa male o si può bere? Perchè se è indiscutibile che l’acqua fa bene e che è l’unico alimento di cui l’uomo non può fare a meno, siamo meno sicuri di cosa sia veramente disciolto all’interno dell’acqua del rubinetto di casa diventando incerta la sua qualità, e se faccia bene o male alla salute.

    Lo sapevate che in Italia solo il 30% della popolazione beve l’acqua del rubinetto e che siamo i maggiori consumatori di acqua minerale in bottiglia rispetto agli altri paesi europei? Eppure i rubinetti devono rispettare i parametri fissati dal decreto legislativo 31 del 2001, ed erogare un’acqua di qualità elevata. Infatti studi scientifici rivelano che non è sempre vero che l’acqua in bottiglia sia meglio dell’acqua del rubinetto, ecco svelato quindi uno dei falsi miti sull’acqua.
    Certo, problemi però esistono in alcune città che hanno la falda inquinata o dove condotte sono state costruite più di un secolo fa. Ma questi rari casi possono giustificare le 20 euro al mese a famiglia per acquistare acqua imbottigliata?
    La cosa più intelligente da fare è quindi quella di leggere attentamente le informazioni contenute sulle etichette dell’acqua in bottiglia e confrontarle con le proprietà dell’acqua erogata dal rubinetto di casa dichiarate dall’Asl della propria zona. E se si vuole essere ancora più sicuri, si può richiedere l’analisi dell’acqua del rubinetto ad un laboratorio specializzato.

    Perchè sceglierla:

    • Nel caso di alcune acque sotterranee, può avere le stesse caratteristiche organolettiche e salutari dell’acqua in bottiglia
    • Non va comprata e trasportata a casa
    • E’ oligominerale, cioè contiene da 50 a 500 mg/litro di residuo fisso
    • Ha lo stesso sapore dell’acqua in bottiglia, infatti solo 2 italiani su 10 sono in grado di distinguere il sapore dell’acqua minerale da quella del rubinetto
    • Subisce controlli molto più frequenti e più dettagliati rispetto all’acqua in bottiglia
    • Non ha problemi di cessione di sostanze dai contenitori in plastica
    • E’ economica, infatti 1 litro d’acqua del rubinetto costa circa 0,250 centesimi
    • Non comporta problemi di smaltimento dei contenitori
    • Ha uno scarso impatto ambientale, infatti imbottigliare e trasportare 100 litri d’acqua per 100 chilometri costa all’ambiente 10 kg di anidride carbonica
    • Contiene una buona quantità di sali minerali e un basso contenuto di sodio

    Perchè non sceglierla:

    • Qualora non provenga direttamente da fonti sotterranee deve essere trattata con cloro
    • La manutenzione degli acquedotti locali e degli impianti di erogazione potrebbe non essere sufficiente
    • Sapore, odore e aspetto potrebbero non essere gradevoli
    • Non tutte le città hanno depuratori

    Perchè sceglierla:

    • Non viene trattata all’origine
    • Non contiene cloro
    • Potrebbe avere qualità organolettiche utili al benessere e alla salute
    • Proviene da ambienti geologici protetti e controllati in grado di garantirne purezza microbiologica e stabilità di composizione
    • Può essere scelta frizzante
    • Se contenuta in bottiglie di vetro è ancora più buona e con la riconsegna dei vuoti, ha meno impatto ambientale

    Perchè non sceglierla:

    • Può contenere residui rilasciati dai contenitori, soprattutto quelli in plastica
    • Se non ben conservata può presentare alterazioni microbiologiche e perdere le qualità organolettiche
    • Ha un elevato impatto ambientale dato dal suo trasportato
    • I contenitori in pet creano inquinamento, basti pensare che in Italia ogni anno si producono 100.000 tonnellate di bottiglie di plastica da smaltire

    Un’alternativa all’acqua del rubinetto e all’ acqua minerale in bottiglia? Le Case dell’Acqua, sono un servizio offerto ai cittadini dai comuni che erogano acqua pubblica di qualità, naturale o frizzante, refrigerata o a temperatura ambiente, e con una durezza lievemente inferiore rispetto a quella erogata dal rubinetto. Scegliere di recarsi a prendere l’acqua in questi luoghi rispetto all’acquisto dell’acqua minerale in bottiglia è un gesto ecologico che elimina immissioni nocive di CO2 in atmosfera, quindi via libera a tutta l’acqua che ci fa bene bere in un giorno.

    Le Case dell'Acqua

    859

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazioneacqua
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI