Inquinamento acustico urbano: l’Oms lancia l’allarme

da , il

    inquinamento acustico

    “Il rumore da traffico urbano, ovvero l‘inquinamento acustico, è responsabile di oltre un milione di anni di vita persi per malattia, disabilità o mortalità prematura nei Paesi occidentali della Regione Europea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità”. Sono le parole del primo rapporto sull’impatto sanitario del rumore in Europa, pubblicato ieri dall’OMS/Europa. Il rumore può provocare infatti oltre al fastidio, anche disturbi del sonno, infarti, difficoltà di apprendimento e di concentrazione oltre che di tinnito auricolare.

    L’inquinamento acustico dunque, in generale, non rappresenta solo un problema ambientale, ma anche una vera minaccia per la salute di tutta la popolazione coinvolta. Addirittura, sarebbe secondario per effetti nocivi sull’organismo umano, solo allo smog! Una persona su tre è infastidita nelle ore diurne ed una su cinque anche in quelle notturne dal rumore proveniente dalla strada, dalle ferrovie e dagli aeroporti. Questo aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e di pressione alta del sangue. Lo studio in questione è stato corredato da altri numerosi dati scientifici che evidenziano tutto ciò e che devono sicuramente servire da sprone alle istituzioni locali affinché si attivino con la prevenzione. In particolare la nuova pubblicazione raccoglie i risultati di uno studio internazionale coordinato dall’OMS/Europa con il sostegno del Joint Research Centre (JRC) della Commissione Europea ed elabora nuove linee guida per quantificare i rischi per la salute derivanti dal rumore.

    In più effettua una stima anche degli effetti sanitari nei Paesi dell’Europa occidentale. Nell’Europa orientale ed in Asia centrale, purtroppo non esistono ancora dati chiari circa l’esposizione a questa forma di inquinamento e ai suoi effetti collaterali, ma non mancheranno di sicuro ulteriori approfondimenti. Non dimenticate nel frattempo che a volte i rischi per la salute di questo tipo possono arrivare senza che se ne percepisca il fastidio: la televisione accesa la notte può disturbare il vostro sonno inconsapevolmente. Mettete il timer per lo spegnimento automatico. Ne risparmierete anche di energia elettrica.