Influenza: un dopo-Pasqua a letto per 200mila italiani

da , il

    Influenza Pasqua

    Pensavate di averla scampata, che l’influenza fosse ormai archiviata, sostituita, semmai, dalle noiose allergie stagionali… e invece, a ridosso del mese di maggio e con la Pasqua alle spalle, vi ritrovate alle prese con un fastidiosissimo virus! Febbre, malessere generalizzato, mal di testa, nausea, vomito e disturbi intestinali… insomma, siete a letto, letteralmente ko. Non vi preoccupate, se questi sono i vostri sintomi, perché siete in ottima compagnia. A combattere con questa forma influenzale particolarmente antipatica ci sono 200mila italiani, che si sono ritrovati ammalati dopo le vacanze pasquali.

    Nella fattispecie, ad aver mietuto vittime (si stimano almeno 50mila) sono i virus intestinali, il cui contagio è stato facilitato enormemente dai contatti sociali tipici delle festività pasquali. Ad esempio, a favorire la trasmissione sono sicuramente stati anche gli scambi di auguri tra amici e le riunioni familiari allargate, oltre a possibili viaggi e spostamenti. In più, ci si è messo anche il tempo variabile, caratterizzato (come del resto sempre, in questo periodo), da bruschi cambi di temperatura ed escursioni termiche tra il giorno e la notte.

    Risultato? Italiani di nuovo a letto con l’influenza. Una concomitanza di fattori che sta: “Prolungando notevolmente la coda delle infezioni stagionali – spiega Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano – I casi generali di influenze stagionali sono in calo, ma meno di quanto ci si attende in questo periodo. Siamo in un momento di passaggio in cui hanno spazio alcuni enterovirus e adenovirus, a contagio interumano”. In definitiva,tocca portare pazienza…