Influenza: i rimedi omeopatici

da , il

    Influenza: i rimedi omeopatici

    L’influenza è alle porte, e per curarla in modo efficace e naturale esistono una serie di rimedi omeopatici molto validi. Per combattere i sintomi più fastidiosi e insopportabili dell’influenza, del raffreddore, della tosse, del mal di gola e della febbre potete quindi utilizzare l’omeopatia, che si basa sull’uso di rimedi molto diluiti somministrati in granuli, globuli o soluzioni alcoliche.

    In linea con i suoi principi ispiratori e con i suoi tratti caratterizzanti, anche quando si tratta di curare l’influenza e i disturbi influenzali, l’omeopatia riserva una particolare attenzione ai sintomi con cui il malessere si manifesta in modo evidente. Secondo l’omeopatia, la malattia viene definita come il tentativo da parte dell’organismo di ripristinare l’equilibrio generale che per qualche causa è andato perso. I rimedi omeopatici utilizzati per il trattamento dell’influenza sono sono volti al trattamento dei sintomi correlati, in particolare febbre, tosse, mal di gola e raucedine.

    Ottimo per contrastare la febbre elevata, soprattutto quando è spiacevolmente accompagnata da mal di testa persistente e fastidio per la luce e i rumori, il Ribes Nigrum, un rimedio omeopatico molto utilizzato per via della sua azione immunostimolante e antinfiammatoria. Soprannominato il “cortisone naturale”, il Ribes Nigrum rappresenta anche una buona fonte di minerali e vitamine, soprattutto di vitamina C. Nei casi di influenza, raffreddore e mal di gola consigliamo il macerato glicerico di ribes 100 gocce diluite in poca acqua 3 volte al giorno per una settimana, per poi abbassare il dosaggio a 50 gocce diluite in poca acqua 3 volte al giorno per altre due settimane.

    Ma vediamo altri rimedi omeopatici consigliabili durante gli stati influenzali:

    - Aconitum napellus 5CH: 3 granuli ogni 3 ore. Febbre repentina ed elevata o influenza allo stadio iniziale acuto.

    - Apis 5CH: 3 granuli secondo necessità anche ogni ora. In tutti gli stati acuti in cui è presente una febbre.

    - Arnica montana 5CH: 3 granuli ogni 3 ore. Febbre dopo uno sforzo fisico.

    - Arsenicum album 5CH: 3 granuli ogni 3 ore. Febbre intermittente e influenza accompagnate da sete continua, sensazione di debolezza e di bruciore.

    - Baptisia 6CH: 3 granuli 2-3 volte al dì. Febbre elevata accompagnata da spossatezza e influenza intestinale.

    - Belladonna 4CH: 3 granuli ogni 2-3 ore. Febbre anche di tipo esantematico.

    - Bryonia 5CH: 3 granuli ogni ora allungando i tempi con i miglioramenti. Affezioni febbrili compresa l’influenza.

    - Eupatorium perfoliatum 5CH: 3 granuli ogni 3 ore. Febbre alta con dolore ai globi oculari, ai muscoli ed alle ossa, cefalea.

    - Ferrum phosphoricum 4CH: 3 granuli ogni 3 ore. Stati febbrili iniziali, con febbre moderata accompagnata da vampate di calore ed epistassi.

    - Gelsemium 5CH: 3 granuli ogni 1-3 ore. Febbre intensa con assenza di sete, tremore, brividi di freddo, sensazione di spossatezza, dolori muscolari, congestione della testa e cefalea.

    - Ipeca 5CH: 3 granuli ogni 1-3 ore. Febbre con leggero brivido, senso di calore, ipersecrezione delle mucose, vomito, nausea che persiste anche dopo aver vomitato. Soggetto di umore irritabile. Peggioramento di sera e di notte.

    - Mercurius solubilis 6CH: 3 granuli 3 volte al dì. Febbre dovuta a infiammazione delle mucose.

    - Natrum muriaticum 6CH: 3 granuli 3 volte al dì. Febbre intermittente in soggetti demineralizzati, anemici, deboli.

    - Pyrogenium 5CH: 3 granuli 2-3 volte al dì. Febbre originata da stati infettivi.

    - Rhus toxicodendron 5CH: 3 granuli ogni 3 ore. Febbre e influenza ad esordio progressivo.

    Per chi apprezza l’omeopatia, contro febbre, mal di gola e altri sintomi influenzali può provare ad utilizzare anche alcuni rimedi naturali fitoterapici, come il salice bianco, antinfiammatorio e antipiretico, la spirea ulmaria, dall’azione antinfiammatoria, antipiretica e antidolorifica, l’efedra e il timo, pianta aromatica dalle proprietà disinfettanti e antibatteriche. La fitoterapia è nata con lo studio delle piante medicinali e dei composti in esse presenti.

    Omeopatia e fitoterapia, unite ad una buona dose di riposo, qualche suffumigio per liberare le vie aeree, e l’influenza può trasformarsi, più velocemente del previsto, in un pallido brutto ricordo!