Influenza A/H1N1: vittima un bimbo di un anno e mezzo in Puglia

da , il

    virus influenza suina vittima

    Il virus dell’influenza suina A/H1N1 ha fatto un’altra vittima italiana: un bimbo di soli diciassette mesi. Il piccolo era stato ricoverato per l’infezione solo pochi giorni fa all’Ospedale ‘Giovanni XXIII’ di Bari, ma era affetto da una grave malattia pregressa a carico dei polmoni e aveva un deficit psico-motorio sin dalla nascita. La notizia del decesso è stata resa nota dall’Osservatorio Epidemiologico Regionale.

    Quando, il 7 gennaio scorso, si sono manifestati i primi sintomi dell’influenza, il bimbo è stato subito ricoverato nel settore pediatrico dell’ospedale della sua città di residenza. Solo dopo, quando il caso ha iniziato ad aggravarsi, è stato trasportato e ricoverato nel centro barese. Il decesso è avvenuto ieri mattina.

    Pochi giorni fa, nel corso di una diretta telesiva, il ministro della salute Ferruccio Fazio aveva dichiarato: “È cosa nota che l’influenza sia una malattia che colpisce i polmoni e l’apparato respiratorio, e che in alcuni casi, soprattutto con il virus H1N1, può essere molto grave e mortale. Perciò consigliamo alle persone a rischio di vaccinarsi”. Tuttavia i numeri sulla diffusione dei virus influenzali “che abbiamo attualmente sono in linea con quelli che ci si attende dalla distribuzione dell’influenza stagionale”. E’ quindi di fondamentale importanza che i soggetti a rischio si sottopongano a vaccinazione, ma i decessi non devono creare inutili allarmismi.