Influenza 2013-2014: sintomi, prevenzione e rimedi

da , il

    Influenza 2014

    Non molto diversa da quella dell’anno scorso e da quella dell’anno precedente, l’influenza, anche in questa stagione, ma soprattutto all’inizio del 2014, promette di colpire milioni di persone di in tutto il mondo. Con quali sintomi? I soliti e più fastidiosi, come la febbre o il mal di gola, ma l’influenza non è un’eventualità certa e ineludibile, tutt’altro. Ecco qualche consiglio utile per la prevenzione e per scegliere i rimedi più efficaci se giocare d’anticipo non è bastato.

    Tutti i sintomi

    L’influenza è un vero e proprio problema di sanità pubblica, che colpisce nella stagione invernale, da metà ottobre a metà febbraio, milioni di persone, adulti, bambini e anziani, con rischi e conseguenze di varia entità.

    Tra i sintomi tipici dell’influenza ci sono: la tosse, la febbre, il mal di gola, il raffreddore, i dolori muscolari e articolari, la cefalea, i brividi, l’affaticamento e il malessere generale.

    Il contagio e la prevenzione

    Tutta colpa dei virus influenzali che aggrediscono l’organismo, scatenando la sintomatologia influenzale, completa di colpi di tosse imprevisti e starnuti continui. Il contagio avviene solitamente per via aerea: il virus utilizza come veicoli improvvisati e inconsapevoli le gocce di saliva delle persone influenzate, sfuggite per colpa di colpi di tosse o starnuti; in alcuni casi, la trasmissione può avvenire tramite le mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.

    La prevenzione ha due possibili volti. Si può prevenire il contagio o la comparsa della malattia. Al primo scopo, possono essere valide alcune regole di vita, come lavarsi le mani molto spesso (soprattutto dopo aver tossito o starnutito) con acqua e sapone oppure con i gel disinfettanti, coprire sempre naso e bocca se si tossisce o starnutisce, arrendersi a qualche giorno di isolamento in casa se il virus influenzale di turno ha colpito o utilizzare delle mascherine protettive negli ambienti ospedalieri.

    L’alleato più efficace della prevenzione della comparsa dell’influenza, invece, è il vaccino antinfluenzale, un vaccino trivalente, da fare prima del picco della stagione influenzale, tra la metà di ottobre e quella di dicembre circa.

    I rimedi utili

    Innanzitutto, il riposo: se compare l’influenza, qualche giorno di riposo a letto, oltre a prevenire la trasmissione del virus facilita anche la guarigione. Molto utili tutti i farmaci sintomatici, gli antipiretici, per tenere sotto controllo la febbre, e, nei casi di malessere più persistente, dietro consiglio del medico, anche i farmaci antivirali, mirati a contrastare l’azione del virus influenzale di turno.