Infermiera con tbc: due i neonati positivi ai controlli

da , il

    infermiera tbc

    L’infermiera affetta da tbc ricoverata presso l’Istituto per Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma sta meglio, ma nel frattempo proseguono i controlli a tappeto su tutti i bimbi nati presso il Policlinico A. Gemelli nei mesi scorsi con cui potrebbe essere venuta a contatto. Al test immunologico per la tubercolosi sono risultati positivi finora due neonati, le cui famiglie sono state prontamente avvisate e che ora saranno sottoposti ad ulteriori analisi e visite nonché all’eventuale profilassi.

    E’ ciò che si legge nel comunicato dell’Unità di coordinamento della Regione Lazio che si è riunito ieri pomeriggio e nel quale si ricorda che la positività al test significa solo che c’è stato un contatto col micobatterio della tubercolosi, ma non necessariamente la presenza della malattia. Entro il 31 agosto saranno controllati tutti i bimbi nati nel nosocomio romano tra il primo Marzo ed il 25 Luglio 2011. Il caso ha portato nuovamente l’attenzione nei confronti della Tbc, una patologia che in molti credevano scomparsa nel nostro Paese.

    Dolcetto o scherzetto?