Individuata la proteina che riesce a bloccare il cancro

da , il

    Proteina anti cancro

    Straordinaria scoperta nella lotta contro il cancro: è stata individuata la proteina che può bloccare la proliferazione delle cellule cancerose. Si tratta, come è facilmente intuibile, di una notizia di grandissima rilevanza, perché potrebbe davvero costituire la chiave di volta che ci permetta, in un prossimo futuro, di avere la meglio, e definitivamente, su questa terribile malattia che è forse ai primi posti come causa di morte nella popolazione mondiale, specialmente giovane.

    I ricercatori canadesi del Centro Ricerche sul Cancro della Dalhouisie University di Halifax (Canada), in uno studio pubblicato sulla rivista Cancer Reserach, hanno infatti riportato i risultati di uno studio sui macrofagi, che sono delle cellule del sistema immunitario di prima difesa dell’organismo. Quando si innesca un processo neoplastico, queste cellule vengono “riconvertite” in cellule tumorali, spianando la strada alla proliferazione cancerosa.

    Ma la bella notizia è che i macrofagi possono essere “disinnescati”, grazia ad una proteina (S100A10) che si trova sulla superficie di queste grandi cellule, e che si può bloccare, stoppando, conseguentemente, anche la crescita del tumore. “Questa proteina agisce come un paio di forbici – spiega David Waisman, uno degli autori dello studio – che tagliano il tessuto-barriera che si crea attorno al tumore, consentendo ai macrofagi di entrare nel sito della neoplasia e combinarsi con le cellule malate”.

    Sempre stando ai risultati della ricerca, i macrofagi sono fondamentali per lo sviluppo tumorale, senza la loro azione, il cancro smette di proliferare. Lo step successivo, è ovviamente quello di individuare il meccanismo che riesca subito a bloccare la proteina S100A10, e, quindi, tutto il tumore.

    Dolcetto o scherzetto?