In estate è meglio evitare i trattamenti di chirurgia plastica

da , il

    Chirurgia plastica estate

    Complice la prova costume, in estate le richieste di interventi di chirurgia plastica si moltiplicano, peccato che questo sia anche in assoluto il peggior periodo dell’anno per effettuare questo genere di interventi. La verità è che noi donne, insicure e spesso troppo influenzate dai modelli estetici proposti dai Media, ci ritroviamo a ridosso delle vacanze, dopo una stagione gravosa di impegni e di lavoro in cui abbiamo pensato a tutt’altro, a guardarci allo specchio e proprio non riuscire a piacerci.

    Qualche rotolino di troppo, pelle che cede, un seno che non è mai come dovrebbe essere, qualche smagliatura… insomma, ad andare in spiaggia così non ci viene il buon umore. Ecco che scatta, allora, il panico dell’ultimo minuto, si fanno due conti e si stabilisce che sì, tutto sommato, un po’ di soldi per un ritocchino si possono pur investire. Ma i chirurghi plastici (quelli seri) si ritrovano con tante richieste che non possono assecondare in alcun modo.

    La dott.ssa Patrizia Gilardino, chirurgo plastico membro del Sicpre (Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica) ci spiega perché: “L’estate è la stagione meno indicata per sottoporsi a interventi chirurgici e a terapie di medicina estetica. Occorre ricordarsi che il sole è nemico delle cicatrici, delle medicazioni e della pelle ipersensibilizzata da alcuni trattamenti”. Nello specifico, le operazioni controindicate durante la bella stagione sono tutte quelle che prevedono tagli da medicare:

    “Anche piccoli interventi come asportazioni di macchie e neoformazioni sono da evitare, perché le cicatrici per quanto ridotte, non vanno mai d’accordo con il sole. Pollice verso, per lo stesso motivo, anche tutti i trattamenti laser, da rimandare all’autunno inoltrato, quando non c’è rischio che l’azione del sole agisca sulla pelle sensibilizzata macchiandola irrimediabilmente. Ci sono, però, anche dei trattamenti che non sono controindicati durante l’estate, come quelli che “rimpolpano” il viso: botox, filler e acido ialuronico.

    Via libera anche alla lipolisi, che permette di sciogliere i cuscinetti adiposi con il laser, perché in questi casi non vi sono cicatrici sulla pelle. Tuttavia, il mio personalissimo consiglio è quello di aspettare prima di sottoporvi a qualunque intervento estetico sull’onda emotiva generata dall’arrivo dell’estate e conseguente paura di non essere all’altezza (chissà di chi o di cosa). Godetevi le vacanze, fate sport, prendete il sole proteggendo adeguatamente la vostra pelle, mangiate cibi buoi, sani e freschi, e vedrete che al rientro vi piacerete comunque di più.