Il tè nero è benefico quanto quello verde per la nostra salute

da , il

    Te nero benefici

    Il tè nero è una varietà di questa preziosa pianta da infuso che, almeno in Italia, è meno conosciuta e apprezzata rispetto al tè verde, di cui ormai sono ultra note le virtù protettive per la salute. Invece, stando ad una ricerca indipendente condotta da una dietista freelance, Carrie Ruxton, per conto del Tea Advisory Panel, un comitato di esperti che si occupano proprio di studiare i benefici della pianta del tè, la varietà “nera” è efficace quanto quella “verde” nella prevenzione di alcune patologie.

    “Gli studi che hanno esaminato entrambi i tipi di tè – ha spiegato la dott.ssa Ruxton al giornale britannico Daily Mail – hanno confermato gli stessi risultati nella funzione vascolare quando sia il tè nero che il tè verde sono assunti, portando a significative riduzioni del rischio di ictus”. Ma il tè nero è buono per prevenire anche altre patologie molto diffuse, tra cui il diabete, la carie dentale e anche i tumori.

    Già nel 2001, una ricerca revisionale di ben 17 studi aveva messo in luce gli effetti protettivi sulla salute anche del black tea, la cui assunzione regolare (tre tazze) era in grado di abbassare dell’11% il rischio di un attacco di cuore. “Il tè nero continua a dimostrare tutta una serie di proprietà salutari.

    Il tè nero è il nuovo tè verde per coloro che sanno”, sentenzia Catherine Hood del Tea Advisory Panel. Del resto, entrambe le varietà provengono dalla stessa piantina di tè, la camelia sinensis, ed è quindi abbastanza logico che le proprietà fitoterapiche siano anche le stesse!

    Perciò, d’ora in avanti, tutti voi amanti del buon tè, potrete “aggiornare” la vostra dispensa arricchendola anche di confezioni di tè nero, possibilmente (per garantirvi il maggior apporto benefico, ma anche di gusto) in foglie. Lo studio della dott.ssa Ruxton è stato pubblicato sulla rivista Network Health Dieticians.

    Dolcetto o scherzetto?