Il punto sulla Tbc al Policlinico Gemelli

da , il

    policlinico gemelli tbc neonati

    Sono 115 i neonati contagiati col bacillo della TBC al Policlinico Gemelli di Roma. I primi controlli stabiliti si sono attestati all’8,6 % del totale. Nessuno di questi bimbi sembra essersi ammalato, e sono stati avviati alla profilassi, ma il numero dei contagiati è veramente altro ed i test stanno proseguendo anche sui bambini nati a Febbraio e Gennaio. Benché si insista giustamente sull’evitare allarmismo inutile, c’è chi parla di epidemia, e non è un personaggio qualunque.

    Ignazio Marino, presidente della Commissione d’inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale spiega: “nonostante ciò che si afferma il caso del Policlinico Gemelli è scientificamente una “epidemia di contagi nosocomiale. Occorre indagare a fondo e subito: come è possibile che tutto ciò sia accaduto in un ospedale italiano, per di più struttura di eccellenza?”.

    Già, ce lo chiediamo anche noi. Certi della professionalità degli operatori e della struttura interessata, il problema rimane. In meccanismo di prevenzione da qualche parte fa acqua e più di 1.300 famiglie ne stanno pagando le spese: non solo di ansia, non credo che la profilassi alla tbc sia acqua fresca. Si tratta pur sempre di farmaci da dare a neonati. Che ne pensate?

    Dolcetto o scherzetto?