Il prontuario dei farmaci generici più usati

da , il

    Prontuario farmaci generici

    Torniamo a parlare di farmaci, e specificamente del prontuario farmaceutico relativo a questo 2011 per i medicinali generici. E’ molto importante essere un pochino aggiornati sui farmaci disponibili nelle farmacie dietro ricetta medica, e lo è particolarmente parlando dei generici, o equivalenti, che a parità di efficacia costano assai meno dei prodotti di marca. Sotto la definizione troviamo sia medicinali cosiddetti “da banco”, quindi vendibili senza bisogno di prescrizione medica, sia quelli specifici per le diverse patologie che decide il medico curante previa ricetta e che, per l’appunto, ci interessano oggi.

    Ricordate sempre, quando il vostro medico vi prescrive un farmaco, di controllare che nella ricetta non vi sia la dicitura “non sostituibile”, perché in tal caso, è obbligo del farmacista proporvi l’equivalente (ovvero il prodotto che contenga lo stesso principio attivo) ovviamente ad un prezzo inferiore rispetto al farmaco di marca segnalato. Ma vediamo di definire in due parole cosa sia un farmaco generico, prima di affrontare il discorso relativo al prontuario farmaceutico.

    Cosa sono i farmaci generici?

    Cos’è un farmaco generico? Semplicemente un prodotto farmaceutico senza marca, “clone” di uno con marchio registrato. E’ tutta una questione di brevetti. Infatti, dopo 20 anni che uno specifico medicinale viene brevettato da una Casa farmaceutica e immesso sul mercato con un nome che lo identifica – poniamo il caso: l’Aulin – quel brevetto scade e il principio attivo (ovvero la componente curativa della medicina) diventa “libero” e può essere utilizzato per confezionare altri farmaci analoghi a quello di marca. Solo che, a differenza di questo, nella confezione non lo troverete identificato con un nome inventato dalla Casa Farmaceutica – Aulin, sempre restando sull’esempio – ma solo e semplicemente con il nome del principio attivo su cui si basa, che nello specifico è la Nimesulide. Il generico o equivalente, prima di essere venduto, deve essere approvato dal Ministero della Salute, dopo che ne sia stata riscontrata la biocompatibilità. In pratica, deve essere in tutto e per tutto identico al prodotto “originario”, sia per quanto riguarda le indicazioni terapeutiche che le modalità di somministrazione. Logicamente, il generico costerà, per legge, almeno il 20% in meno rispetto all’omologo di marca, ma quelli considerati essenziali sono comunque passati dal Servizio Sanitario Nazionale.

    Cos’è il prontuario farmaceutico?

    Cos’è un prontuario farmaceutico? E’ anche definito prontuario terapeutico del Servizio Sanitario Nazionale, e altro non è che l’elenco dei farmaci che devono essere presenti in tutte le farmacie perché giudicati indispensabili per garantire le cure ai cittadini. Si tratta, perciò, di medicinali che sono vendibili esclusivamente dietro ricetta medica. Il prontuario può essere di tre tipi:
    • Dei farmaci (tutti): con nome commerciale del prodotto, principio attivo e ditta produttrice
    • Dei farmaci da banco (OTC) venduti liberamente
    • Dei farmaci Generici o Equivalenti: elencati in base al principio attivo e in ordine alfabetico

    Quali sono i farmaci generici più usati tra quelli presenti nel prontuario?

    Ecco l’elenco dei farmaci generici più venduti, presenti nel prontuario farmaceutico degli equivalenti, secondo le stime di Assogenerici:

    • Statine (HMG-COA REDUTTA)
    • Biguanidi Semplici
    • Diuretici dell’Ansa semplici
    • Penic. Ampio Spettro Orali
    • Ace-Inib.+ A-Iper/Diuter.
    • Calcio-Antagonisti Sempl.
    • Beta-Bloccanti Semplici
    • A/Reumatici No-ster. Sempl
    • Ace-Inibitori Semplici
    • Inibitori Pompa Acida

    Se volete approfondire il discorso relativo ai farmaci generici o equivalenti, leggete anche:

    Come funzionano i ticket sui farmaci generici e come richiederli

    In aumento l’uso dei farmaci generici, quello che c’è da sapere

    I farmaci equivalenti saranno il 70% del totale nei prossimi 5 anni

    Farmaci generici: costeranno meno