Il massaggio in spiaggia è ora vietato per legge

da , il

    Divieto massaggio spiaggia

    Il massaggio in spiaggia è una pratica che non sarà più consentita, anzi, è già fuori legge dal 13 luglio, data in cui è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale l’Ordinanza di divieto. La nuova norma è quindi già in vigore, e lo sarà fino al termine della stagione balneare a “tutela dell’incolumità pubblica dal rischio derivante dall’esecuzione di massaggi lungo i litorali”, come ha fatto sapere il Ministero della Salute. L’ordinanza è stata firmata dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini, è dovrà essere rispettata con la collaborazione dei Comuni delle aree di mare, naturalmente, ma soprattutto dei gestori delle diverse porzioni di litorali, sia privati che pubblici, e anche dai bagnanti, a cui si chiede di segnalare eventuali violazioni.

    Ma perché questo divieto così tassativo nei confronti degli innocui (apparentemente) massaggi da spiaggia? Risponde la stessa dott.ssa Martini: “Richiedo la massima osservanza di questa norma volta a tutelare la salute dei cittadini. Sono convinta infatti costituisca una tutela importante per la salute delle persone, poiché i pericoli derivanti dai massaggi effettuati da ambulanti senza preparazione, senza il rispetto di norme igieniche e al costo di pochi Euro, possono essere molto seri e sono spesso sottovalutati dai cittadini.

    Per questo chiedo la collaborazione dei sindaci dei Comuni interessati, oltre che dei gestori di tutti gli stabilimenti balneari, affinché collaborino nel rispetto della legalità”. Questo il contenuto del comunicato. Era da tempo i massaggi effettuati in spiaggia da operatori privi di alcun certificato professionale e qualifica, erano finiti nel mirino del Ministero della Salute, ora, questa ordinanza chiude finalmente ogni polemica.