NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Il filler labbra non fa più paura

Il filler labbra non fa più paura

Una innovativa tecnica per il riempimento volumetrico delle labbra consente di avere maggiore volume e idratazione senza dolore per la paziente

da in Bellezza, Chirurgia estetica: parola all'esperto
Ultimo aggiornamento:
    Il filler labbra non fa più paura

    Secondo i dati di una recente indagine statistica, i filler sono al primo posto tra gli interventi più richiesti. Ma il loro impiego sulle labbra, per ridurre le rughe e aumentare turgore e idratazione, è spesso frenato dal dolore che la paziente prova durante e dopo questo tipo di trattamento e che è dovuto alla particolare conformazione e delicatezza di questo distretto anatomico. Da oggi esiste una nuova tecnica per aumentare il volume delle labbra, ridisegnarne il contorno, restituire idratazione e turgore, e riguadagnare giovinezza, che riduce il dolore e i tempi di recupero dopo l’intervento. Si chiama, appunto, Zero dolore.

    “La nuova tecnica infiltrativa cambia radicalmente il modo di trattare la perdita di tono, l’idratazione e il volume delle labbra”, puntualizza il dottor Sergio Noviello, chirurgo estetico a Milano, ideatore di questa metodica. “I filler utilizzati fino ad oggi, per la correzione dei difetti della porzione superiore e inferiore delle labbra, erano impiegati con la stessa modalità esecutiva in tutti i distretti del volto, senza prendere in considerazione pienamente la caratteristica anatomia di tale area e l’innervazione sensitiva così abbondante e ricca. Oggi, grazie all’esperienza maturata con la tecnica chirurgica BAT (Bloodless Atraumatic Technique), che mira a ridurre traumatismo e perdita di sangue, mediante la metodica “Zero dolore”, si è riusciti ad ottenere un riempimento volumetrico naturale e armonioso della bocca senza alcun disagio per la paziente. E soprattutto senza rischi di rigonfiamenti inopportuni”.

    La metodica “Zero dolore” consiste nell’impiego di una delicata soluzione anestetica, che agisce riducendo completamente la sensibilità dell’area senza alterare forma e rapporti, e di microsondine infiltrative smusse sottili come un capello. In questo modo è possibile impiegare un comune filler a base di acido ialuronico per rimodellare labbra e contorni, senza alcun disagio. “L’impiego di sondine smusse, quindi prive di traumaticità, sia per l’infiltrazione di anestetico sia del filler, determina una drastica riduzione delle possibilità di ecchimosi, molto comuni con le tecniche classiche. Una conoscenza approfondita dell’anatomia dell’area periorale ed una appropriata tecnica di esecuzione sono, quindi, requisiti fondamentali per poter ottenere risultati sicuri e riproducibili”. Inoltre, l’innovativa tecnica anestesiologica utilizzata dal Dr.

    Noviello differisce dalle classiche come quella dentale – utilizzata in passato in medicina estetica, in quanto l’assenza di sensibilità si riduce da 4 ore circa a 10 minuti.

    Zero dolore” è una metodica infiltrativa per ridefinire il volume e il contorno delle labbra molto veloce: in genere bastano quindici minuti per completare il trattamento.
    Come tutti i trattamenti a base di acido ialuronico riassorbibile, si consiglia di ripetere il trattamento ogni 6 mesi.

    Per quanto riguarda la tecnica anestetica, non è possibile riportare alcun effetto indesiderato all’infuori di una modesta sensazione di gonfiore e insensibilità della durata di pochi minuti. Per quanto riguarda l’acido ialuronico, è utilizzato da oltre venticinque anni sia per finalità estetiche che in altre discipline mediche, e rappresenta uno dei primi trattamenti eseguiti a livello mondiale.

    607

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaChirurgia estetica: parola all'esperto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI