Il ciclo mestruale e le sue fasi ormonali

da , il

    Fasi ormonali del ciclo mestruale

    Il ciclo mestruale e le sue fasi ormonali, qualche informazione utile sul tema. Perché anche se tutte pensano di sapere tutto, la maggior parte non sa davvero cosa succede al corpo femminile in quei giorni. Non sa perché ci sono gli sbalzi ormonali, quando e come avviene l’ovulazione. Proviamo a capirne e saperne di più.

    Le mestruazioni

    Se il ciclo mestruale è il lasso temporale compreso tra una mestruazione e l’altra, quella successiva, le mestruazioni indicano la perdita ematica dell’apparato genitale femminile, causato dallo sfaldamento dell’endometrio, il rivestimento interno dell’utero, che si ripete ogni mese durante l’età feconda, dalla pubertà fino alla menopausa, tranne durante la gravidanza. Tutto comincia tra gli 11 e i 16 anni, durante la pubertà, quando arrivano le prime mestruazioni, definite menarca, che sono accompagnate da alcuni sintomi tipici, come la crescita del seno e la comparsa dei peli pubici.

    Le fasi ormonali

    Ogni ciclo mestruale si compone di diverse fasi. La fase mestruale, durante la quale compare il flusso mestruale e avviene lo sfaldamento dell’endometrio, si colloca tra il primo e il quinto giorno del ciclo mestruale ed è da considerare la fase in cui la fertilità è davvero minima. Oltre alla perdita ematica si verifica, nell’ovaio, la crescita dei follicoli e l’aumento della secrezione dell’ormone follicolo-stimolante, che, prodotto dall’ipofisi femminile, è responsabile della maturazione follicolare ed è capace di favorire la produzione di estrogeni.

    Segue la fase follicolare o proliferativa, durante la quale l’endometrio si assesta nuovamente, creando un ambiente perfetto per accogliere gli spermatozoi, e il rivestimento della vagina, costituito da cellule epiteliali, aumenta di consistenza e spessore. Questa seconda fase si colloca tra il sesto e il quattordicesimo giorno del ciclo mestruale, durante i quali un unico follicolo continua a maturare, gli estrogeni subiscono un incremento importante e il progesterone cresce in modo più graduale.

    A questo punto è il turno dell’ovulazione, cioè il rilascio della cellula uovo pronta per essere fecondata, che avviene in corrispondenza della metà del ciclo mestruale, il quattordicesimo giorno dopo le mestruazioni. Una fase cruciale durante la quale l’endometrio raggiunge il suo spessore massimo, il follicolo si rompe, la cellula uovo viene espulsa e gli ormoni fanno il resto. Gli estrogeni diminuiscono, il progesterone continua il suo incremento, per poi cominciare a diminuire, quando nell’ovaio inizia la regressione del corpo luteo, la temperatura basale si alza. Una fase altrettanto cruciale per la fertilità, che proprio a ridosso dei giorni dell’ovulazione raggiunge il suo picco massimo.