Il buono del caffè? Prevenire il tumore all’utero, e non solo

da , il

    Caffe tumore utero

    Un caffè è sempre un piacere, se poi aiuta a prevenire il tumore all’utero, una delle neoplasie femminili più temute, allora direi che siamo proprio a cavallo. La corroborante bevanda che tutti amano, specialmente noi italiani, non smette di stupire per la gran quantità di virtù salutari che a quanto pare contiene. Se, infatti, in un non lontano passato il caffè veniva visto con sospetto, perché accusato di aumentare la pressione sanguigna e irritare la mucosa dello stomaco favorendo malattie come la gastrite e l’ulcera, ora al contrario non passa giorno che non ci informino su qualche nuova e insospettabile proprietà.

    Di recente vi avevamo segnalato come bere caffè fosse un buon modo per tenere lontano un tipo di tumore della pelle, mentre la notizia di oggi riguarda proprio il cancro all’utero. Secondo i ricercatori Usa della Harvard School of Public Health dell’Università di Harvard, il caffè, essendo ricco di antiossidanti, è in grado di proteggere dall’insorgenza di quei tumori che abbiano a che fare con scompensi di tipo ormonale e metabolico (magari legati ai livelli di insulina e di zuccheri nel sangue).

    Gli scienziati, nel loro corposo studio che è stato pubblicato sulla rivista (versione on-line) Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention, hanno preso in esame per il lunghissimo tempo di 26 anni, un campione di 67470 donne in età comprese tra i 34 e i 59 anni, delle quali 672 avevano sviluppato il tumore all’endometrio (un tipo di cancro dell’utero).

    Confrontando i dati sulle abitudini alimentari del campione, i ricercatori hanno scoperto che le donne che bevevano una media di 4 tazzine di caffè al giorno, avevano anche un rischio di ammalarsi di questa forma tumorale ridotto del 25%, mentre chi ne beveva da 1 a due tazzine al giorno aveva un rischio inferiore del 7%. Ma, udite udite, anche preferire il decaffeinato va ugualmente bene, berne 2 o più tazzine al giorno riduce i rischi di carcinoma dell’endometrio del 22%. Non male! Direi una notizia confortante per tutte noi ceffè-dipendenti, una ragione in più per consumare questa bevanda gradevolissima (ma senza esagerare, naturalmente).

    Dolcetto o scherzetto?