Il 14 novembre è la Giornata mondiale del Diabete, ricordiamoci che prevenirlo è possibile

da , il

    Giornata mondiale diabete 2011

    Il 14 novembre sarà la Giornata mondiale del Diabete, un’ottima occasione per fare il punto su questa malattia del metabolismo, sempre più diffusa, e per informarci su come sia possibile prevenirla. Appunto prevenzione è la parolina magica, perché anche se si è “a rischio”, se ci sono stati casi di diabete nella nostra famiglia, se siamo sovrappeso, non è inevitabile, ineludibile, sviluppare questa patologia. Secondo le stime dell’OMS (Organizzazione mondiale della Sanità), solo in Italia i diabetici sono 3 milioni, una cifra destinata, purtroppo, a crescere, perché il trend questo ci mostra. Sempre secondo l’OMS, nel 2030 il diabete costituirà la quarta causa di morte nel mondo.

    Cifre da brivido, eppure evitare tutto questo si può, almeno in molti casi. Proprio per sensibilizzare i cittadini sull’utilità dell’informazione, primo passo per adottare quei comportamenti virtuosi che possono metterci al riparo almeno da alcune forme di diabete, ovvero il tipo 2, che insorge in età adulta, il 12 e il 13 novembre 500 piazze italiane diventeranno location per degli stand informativi.

    Avvicinandovi presso le postazioni, troverete dei volontari tra medici e infermieri, pronti a fornirvi tutte le informazioni sulla malattia e sulle sue cause, e inoltre avrete l’opportunità di effettuare gratuitamente un test della glicemia, oltre alla possibilità di compilare un questionario che vi verrà fornito per scoprire se siete a rischio. Insomma, un’occasione da non perdere per prenderci cura di noi.

    Ricordiamoci, inoltre, che non è impossibile prevenire il diabete di tipo 2 anche se la nostra glicemia tende a salire pericolosamente. Ecco le semplici regolette da seguire, che sono valide anche per evitare altre patologie:

    • Perdere peso se si è fuori forma, perché i kg in più aumentano i rischi di squilibrio metabolico
    • Fare attività fisica regolare, bastano anche 30 minuti di passeggiata al giorno a passo accelerato
    • Effettuare regolarmente esami della glicemia per tenerla sotto controllo, specialmente dopo i 40 anni

    Insomma, semplici regole per uno stile di vita salutare. Perché il diabete giovanile, purtroppo, non si può prevenire, ma gli altri sì, e dobbiamo ricordarcelo.